closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Rock in Crociera

url-2

Piccola postilla all’ultimo post. L’evisceramento in chiave religiosa non e’ apparentemente l’unica perversione di una musica, il rock, che ha chiaramente raggiunto i limiti di eta’. Era forse prevedibile che un movimento cosi’ identificato con una cultura congenitamente giovanile avrebbe avuto un anzianita’ complicata e infatti proprio mentre gli Stones preparano da settuagenari il loro un ultimo “monster tour” giunge notizia di quella che 20 anni fa sarebbe stata materia di uno sketch comico di Saturday Night Live: una crociera salpata da Miami per un un giro di cinque giorni nei Caraibi con il solito carico di passeggeri pensionabili. Fin qui non e’ una gran notizia – ma questa e’ una “crociera rock”, prog-rock per la precisione,  in cui  i turisti sono stati allietati da quotidiani concerti di storiche band, o da cio’ che di esse rimane. Yes, Genesis, Emerson Lake and Palmer, pezzi da novanta del filone “monumentale” sviluppatosi negli anni 70, che  hanno intrattenuto i passeggeri perlopiu’  coetanei sulla crociera genialmente intitolata Cruise to the Edge.