closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Rissa Gop a Houston – Trump vicino a chiudere la partita

Grida indistinte

Grida indistinte

Il decimo dibattito fra candidati repubblicani andato in scena ieri a Houston Texas è stato anche l’ultima prima del “supermartedì” della prossima settimana. Supertuesday aggiudicherà delegati in 12 stati, perlopiù meridionali. Il maggiore premio in palio è proprio il Texas lo stato del “crociato” Ted Cruz che qui potrebbe vincere la seconda primaria (dopo l’Iowa). Ma se pure fosse così Donald Trump rimane favorito per uscire complessivamente col maggior numero di delegati complessivi da aggiungere agli 82 già al suo attivo (seguito da Cruz con 17 e Rubio con 16).  Per aggiudicarsi la nomination sono necessari 1237 delegati ma i sondaggi dicono che a Trump potrebbero bastare meno di cinque settimane per raggiungere la soglia e candidarsi alla presidenza per la grande costernazione dello stesso partito che rappresenterebbe. La (quasi) inevitabilità di un trionfo della scheggia impazzita Trump spiega perché Cruz e Rubio abbiano alzato il tiro e attaccato il miliardario con fuoco incrociato. Trump ha risposto per le rime e il dibattito di ieri è degenerato in bagarre – ma l’esito finale ormai difficilmente cambierà.