closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Post-terminator

Gavin

Gavin Newsom si e’ ritirato a sorpresa dalla campagna per succedere ad Arnold Schwarzenegger come governatore della California. Il 42enne sidaco di San Francisco era uno dei due pretendenti favoriti nelle primarie democratiche  che precederanno le elezioni politiche del novembre 2010. Rimane cosi’ in lizza fra i democratici per il momento solo Jerry Brown, attuale sindaco di Oakland e gia’ governatore dal 1975 al 1982 (sferzato all’epoca da Jello Biafra in California Uber Alles). Newsom, astro nascente dell’ala liberal  dei democrats californiani e’ noto per aver “unilateralmente” autorizzato i matrimoni gay nella sua citta’ quattro anni fa. Piu’ di 5000 ne vennero celebrati prima che Schwarzenegger, e la corte suprema,  vi ponessero fine. Appoggiato dai Clinton,  Newsom e’ fautore dell’agenda liberal “settentrionale” con grande enfasi su diritti civili, high-tech e ambientalismo, non argomenti di prima priorita’ in un elettorato attualmente alle prese con la quasi bancarotta fiscale dello stato. Brown e’ rampollo di una dinastia politica di vecchio stampo (anche il padre Edmund fu un celebre governatore) caratterizzata da forti legami sindacali e  a lobby politiche.