closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Antiviolenza

Pericolo a Oslo

Anche in Scandinavia la vita delle donne non è più così sicura. Nella patria dell’emancipazione femminile e della parità tra i sessi, aumentano vertiginosamente le violenze sulle donne. In particolare a Oslo sono in netto aumento gli stupri con una percentuale che, in proporzione agli abitanti, dal 2001 a oggi è aumentata dell’84%. Davanti al caos i norvegesi sono scesi in piazza per protestare con fiaccolate notturne (che con quel freddo è una dimostrazione più che temeraria), mentre il sindaco della capitale norvegese, il conservatore Richard Fabian Stang, ha deciso di rimediare alle violenze con una proposta di legge che restringe la libertà di circolazione a gruppi di stranieri, perché, secondo lui, la colpa è tutta dei richiedenti asilo. A questa proposta, un po’ “razzista” e forse troppo azzardata da parte del sindaco che si basa su una statistica che indica come autori delle violenze un cospicuo numero di “uomini non scandinavi”, l’ispettore di polizia Hanne Kristen Rohde, intervistata sul “Norway Post”, ha risposto chiaramente che non è possibile stabilire automaticamente e con certezza il collegamento tra gli aggressori e i richiedenti asilo.