closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
FranciaEuropa

Parigi: la mostra di Larry Clark vietata ai minori

Il Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris organizza (8 ottobre-2 gennaio 2011) la prima grande retrospettiva che la Francia dedica al fotografo statunitense Larry Clark. Il comune di Parigi, per paura delle reazioni, ha deciso di vietare l’accesso all’esposizione ai minori di 18 anni. A causa di una serie di immagini di adoscenti, come Teenage lust (dell’83), dove l’artista illustra le derive dei giovanissimi, dal sesso alla droga. Nel ’92, a Parigi (al Forum des Halles) c’era già stata una mostra, molto meno importante, di Larry Clark, ma nessuno aveva sollevato obiezioni. “E’ l’epoca che è cambiata” spiega Fabrice Hergott, il direttore del Mam.  In Francia, c’è già stato un altro caso di minaccia di censura per una mostra. Era  successo a Bordeaux nel 2000, per l’esposizione Presunti innocenti, che aveva come oggetto la rappresentazione dell’infanzia nell’arte contemporanea. Un’associazione di difesa della famiglia si era rivolta al tribunale, che pero’, dopo una lunga procedura, non le aveva dato ragione. Ma la polemica aveva infuriato. Il comune di Parigi ha probabilmente voluto evitare che si riproducesse un altro caso del genere. Anche l’editore del catalogo si è tirato indietro, per paura delle “immagini a carattere pedofilo e pornografico”, ha spiegato a Le Monde la direttrice di Paris Musées, Aimée Fontaine.  Il catalogo-libro sarà cosi’ pubblicato a Londra, dove – per il momento – non c’è censura.

  • http://www.ristrutturarecasa.org ristrutturare casa

    Immagino quindi che se a Parigi sono stati costretti a vietare l’ingresso ai minori, in Italia una mostra simile non verrebbe nemmeno mai presa in considerazione…