closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
FranciaEuropa

Nasce il ministero delle Famiglie

Il ministero della Famiglia, dell’Infanzia e dei Diritti delle donne cambia nome. Tre settimane dopo la nomina,  Laurence Rossignol dirige oggi il ministero delle Famiglie. Lo ha annunciato François Hollande in un’intervista a Elle. Dopo l’ultimo rimpasto, c’erano state molte critiche verso il nome del ministero, che metteva nella stessa amministrazione Famiglia, Infanzia e Diritti delle donne. L’accostamento non era piaciuto, in particolare ai movimenti femministi. Di qui l’idea di Hollande, contestato su tutti i fronti,  di cambiare nome: per il presidente, l’obiettivo è “riconoscere tutte le famiglie, quelle ricomposte, quelle monoparentali, quelle dello stesso sesso”. Hollande afferma che “reazionario è considerare che ci sia un solo tipo di modello famigliare”. La ministra che ha dato il so nome al matrimonio per tutti, Christiane Taubira, ha lasciato il governo, per contestare la decisione di modificare la Costituzione, per introdurre la privazione di nazionalità per i condannati per terrorismo (e per reati collegati), una modifica che è del resto ancora ben lontana dall’approvazione (deve passare ancora al Senato e la procedura potrebbe insabbiarsi).