closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lo scienziato borderline

MUOS: TEST INVALSI

Poiché pare che nessuno dei politici siciliani che fanno il mestiere di Presidente o di Assessore abbia letto le decinaia e decinaia di pagine che il sottoscritto, insieme ai tecnici della Regione ed ai componenti del Gruppo di lavoro NRTF-MUOS, ha scritto e mandato loro, ho deciso di fare come a scuola.
Se non mi risolvono prima questo piccolo TEST INVALSI a risposta chiusa e multipla, vuol dire che non va niente niente ma NIENTE bene.
Allora, ecco qua il TEST. Solo una risposta è quella giusta,eh.

1) LA RELAZIONE DELL’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’ SUL MUOS CONSTAVA DI DUE PARTI
A) Esatto, una delle quali scritta dai tecnici della Regione Siciliana, M.Palermo e M. Zucchetti, di OTTO pagine
B) No, da una sola. Poi il fax ha finito la carta, se c’era una seconda parte non arrivò.
C) Sì da due parti, ma la prima era la copertina del fax del ISS, no?

2) I TECNICI DELLA REGIONE SICILIANA E IL GRUPPO DI LAVORO CONFERMANO I RISCHI DEL MUOS GIA’ EVIDENZIATI IN TUTTE LE CIRCOSTANZE
A) Effettivamente sì, eh.
B) Va beh, ma quelli sono siciliani, meglio non fidarsi
C) I rischi del MUOS? Nessun rischio, riusciremo a costruirlo senz’altro, tranquilli.

3) L’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’ DICE CHIARAMENTE CHE IL SUO E’ UN PARERE SCIENTIFICO, MA CHE NON E’ UTILIZZABILE A FINI AUTORIZZATIVI E CITA LE NORMATIVE ITALIANE CHE SAREBBERO DA SEGUIRE E SI DICHIARA DISPONIBILE PER APPROFONDIRE
A) E’ vero, è scritto addirittura nelle Conclusioni
B) Va beh, ma allora sto parere a che serve?
C) L’ultima frase dele conclusioni aveva una macchia dovuta alla fotocopiatrice e non si  leggeva bene.

4) PERCHE’ LE MISURAZIONI FATTE IN 5 GIORNI DA ISPRA SUI CAMPI MAGNETICI A GIUGNO 2013 NON SONO SUFFICIENTI?
A) Perché fatte non ad insaputa degli americani, in condizioni non realistiche e trascurando punti ad elevata esposizione. Infatti sono in contrasto con cinque anni di misurazioni dell’ARPA.
B) Cos’è ISPRA? Una ridente cittadina sul Lago Maggiore?
C) Perché faceva troppo caldo

5) COSA C’E’ NELA CASELLA DI POSTA CERTIFICATA DEL PRESIDENTE CROCETTA E DELL’ASSESSORE LO BELLO CON DATA 21 LUGLIO?
A) La Relazione finale del gruppo di lavoro su NRTF-MUOS composta da una decina di esperti a livello nazionale che hanno scritto oltre 150 pagine per spiegare le ragioni scientifiche e normative della assoluta inopportunità di localizzare il MUOS a Niscemi
B) Il messaggio della mailing list con le previsioni del tempo per il 22 luglio: sereno o poco nuvoloso
C) Un messaggio di SPAM dal Politecnico di Torino che nessuno ha letto

6) ERA GIUSTO REVOCARE LE AUTORIZZAZIONI PER IL MUOS RILASCIATE NEL 2011 DALLA GIUNTA LOMBARDO?
A) Era giusto legalmente, proceduralmente, scientificamente, amministrativamente ed era un atto di grande responsabilità e coraggio verso il popolo siciliano
B) Non so / non rispondo degli atti di Lombardo che non mi riguardano
C) No, penso che fosse tutto perfetto, capita di sbagliarsi

7) E’ CONCEPIBILE BARATTARE LA VERITA’ SCIENTIFICA E LA SALUTE DEI SICILIANI PER 18 MILIARDI DI DOLLARI?
A) Assolutamente no, soprattutto perché gli americani hanno soldi a sufficienza, e vogliono solo completare il loro MUOS e la richesta di danni, invero di poco superiore al milione di euro, era solo uno spauracchio intimidatorio. Inoltre il Tribunale Amministrativo non era qualificato per deliberare su questi aspetti. Non ci spaventiamo certo per queste gradassate, noi.
B) Se evitiamo di dare agli americani 18 miliardi di dollari, possiamo costruire il Ponte sullo stretto e anche un TAV Lisbona-Palermo-Kiev
C) La questione è mal posta, non conosco il cambio euro-dollaro che verrebbe applicato e questo è il punto decisivo.

Si ponga una Crocetta accanto ad ogni risposta sbagliata. Se si riesce a sbagliarle tutte e sette, il MUOS verrà costruito. Se si riesce ad azzeccarne anche soltanto una, no.

Revoca autorizzazioni MUOS, 29 marzo 2013. Un secolo fa

Revoca autorizzazioni MUOS, 29 marzo 2013. Un secolo fa