closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lo scienziato borderline

MUOS: sono stato io!

MUOS. Non li posso più sentire, a far così. Tutti.

  • Prima il Ministro della Difesa Mauro dice che la colpa della costruzione del  MUOS è della Regione Sicilia, e quindi del suo Presidente, Rosario Crocetta.
  • Poi Rosario Crocetta che dice che non è colpa sua, che la politica estera dell’Italia non la decide lui.
  • Poi oggi l’Assessorato all’Ambiente e Territorio della Regione Sicilia dice che la colpa non è loro, ma dell’Assessorato alla Sanità della stessa Regione.
  • Poi l’Istituto Superiore della Sanità ha emesso solo un parere scientifico non valevole dal punto di vista normativo, è responsabilità della Regione averlo interpretato come via libera per revocare la Revoca.
  • Poi la Regione dice che il Ministero della Difesa gli aveva chiesto un risarcimento danni astronomico e quindi per evitare la bancarotta hanno dovuto fare un passo indietro
  • Poi l’ARPA Sicilia dice che sì, effettivamente, sono stati misurati dei superamenti del limite di 6 Volt/metro stabilito dalla legge come obiettivo di qualità per i Campi Elettromagnetici, ma in realtà gli strumenti non funzionavano bene e il loro funzionamento è stato poi inquinato dai campi emessi dal più grande degli antennoni del NRTF che emettendo alla frequenza di 46 kHz e non di 100 kHz non è assolutamente dannoso in quanto c’è un baco nella Legge.
  • Poi la Marina USA dice che la potenza del MUOS è 1600 W, ed in base a quello ottiene le autorizzazioni da parte della Regione, ma poi quest’anno dice che la potenza è solo 200 W (un ottavo) e l’Istituto Superiore di Sanità emette il suo primo Rapporto usando quest’ultima potenza, poi gli esperti della Regione Sicilia fanno loro notare l’errore ed allora lo correggono dicendo di aver ricevuto l’informazione che la potenza è 1600 W “da altre fonti”: infatti, così si definisce il Progetto Ufficiale depositato presso la Regione Sicilia e il Comune di Niscemi.
  • Poi due esperti nominati dalla Regione Sicilia depositano una Relazione che mette in guardia contro i rischi del MUOS, ma la Regione SIcilia non ne tiene conto in quanto sono di parte. La parte loro, beninteso.
  • Poi uno di questi esperti sopracitati è incaricato dall’Assessorato alla Salute della Regione Sicilia, che quindi ha ben ammonito la Regione Sicilia sui pericoli del MUOS e invece oggi viene indicato come il responsabile.

Basta così. Non ce la faccio più. Risolvo io la questione.

Facciamo una cosa: facciamo che SONO STATO IO.

La responsabilità della costruzione del MUOS non è né degli americani che lo stanno costruendo, né della multinazionali come la Lockheed Martin, né dello Stato italiano che lo appoggia e lo ospita, né del Ministero della Difesa che possiede la Base e fa le azioni giudiziarie per consentirne la costruzione, né della Regione Sicilia che prima riceve una richiesta di autorizzazione e la dà, poi la revoca, poi revoca la revoca, né di nessun altro: SONO STATO IO, in realtà ho sempre voluto il MUOS ed eessendo onnipotente sto mentalmente influenzando tutte queste povere persone sopra citate per far loro costruire il MUOS.

Confesso tutto. Ma per favore, facciamola finita. Non vi posso più sentire.

Scaricabarile. (Fonte: www.dantezaragoza.com)

Scaricabarile.
(Fonte: www.dantezaragoza.com)