closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Poltergeist

Morte di una stella – Cory Monteith

cory monteith

È morta una star ma nessuno sa cosa dire.

Cory Monteith aveva 31 anni, si definiva, in quest’ordine, “goffo, canadese, attore, batterista, persona” e aveva dei problemi con la dipendenza da qualche sostanza.

Il New York Times stesso riesce solo a citare un suo twit e una citazione non meglio circostanziata in cui l’attore avverte i giovani di non credere di poter lasciare la scuola, fumare marijuana e poi avere successo (come aveva fatto lui).

In un certo senso è meglio così.

Nella serie televisiva Glee recitava la parte di un cantante/attore fallito che ripiegava, con successo, sull’insegnamento. Nella vita ha recitato la parte dell’uomo fallito che rimarrà come starlet televisiva.

È morto Finn, non Cory: è morto il quarterback dal cuore d’oro e dalla personalità introversa, il cantante riluttante, l’amico di tutti, l’innamorato fedele e timido che accettava tradimenti e separazioni come si accetta l’ineluttabile rifiuto che il mondo riserva ad alcuni di noi.

  • UNS

    Grazie, Poltergeist.