closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
in the cloud

Mondadori-Cir, la 18ma legge ad personam di Berlusconi

La 18ma norma ad personam per Silvio Berlusconi se ne sta lì, appiccicata in fondo in fondo alla “riforma della giustizia civile” che il neosegretario del Pdl Angelino Alfano ha inserito nella finanziaria triennale targata Tremonti.

L’art. 37, comma 23, blocca il probabile risarcimento da oltre 560 milioni di euro che Fininvest (cioè la famiglia Berlusconi) avrebbe dovuto dare a Carlo De Benedetti (Cir, Espresso-Repubblica) per la sentenza comprata negli anni ’90 dal giudice Metta sul “lodo Mondadori”.

– Qui tutte le leggi ad personam di Silvio.

Ecco il comma della finanziaria incriminato: art. 37 comma 23.

“Al codice di procedura civile sono apportate le seguenti modificazioni: 110a) all’articolo 283, dopo il primo comma è inserito il seguente: “La sospensione prevista dal comma che precede è in ogni caso concessa per condanne di ammontare superiore a dieci milioni di euro se la parte istante presta idonea cauzione;

b) all’articolo 373, al primo comma, dopo il secondo periodo è inserito il seguente: “La sospensione prevista dal presente comma è in ogni caso concessa per condanne di ammontare superiore a venti milioni di euro se la parte istante presta idonea cauzione.”