closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
FranciaEuropa

Mille disoccupati in più al giorno

La presidenza Sarkzy sta arrivando alla fine, senza gloria. Soprattutto sul fronte della disoccupazione. “Giudicatemi – aveva detto per farsi eleggere nel 2007 – se la disoccupazione non sarà al 5% avro’ fallito”. Sono arrivati i dati di dicembre 2011: l’anno scorso i disoccupati sono aumentati del 5,6%, il tasso di disoccupazione è ormai al 10%. Ci sono 4,2 milioni di iscritti a Pôle Emploi, la nuova struttura di collocamento pubblica, nelle prime tre categorie. Sono i peggiori dati dal ’99. 250mila persone sono rimaste senza lavoro l’anno scorso. La disoccupazione ha colpito soprattutto chi ha più di 50 anni (+26%) e le donne in particolare. Nel solo mese di dicembre, i giovani di meno di 25 anni erano l’1,3% in più ad essere disoccupati. In questi giorni, si stanno susseguendo le chiusure: Lejaby, SeaFrance, Petroplus, solo dall’inizio dell’anno. Le previsioni per il 2012 sono nere: i disoccupati aumenteranno di 214.200 unità. Hollande ha promesso interventi per rilanciare la reindustrializzazione del paese. Sarkozy risponderà domenica, praticamente a reti unificate, per più di un’ora in tv.