closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rovesci d'Arte

Mi (auto)espongo. E vado al Maxxi….

Esporre al Maxxi di Roma, anche da non invitato d’onore. Anzi, farlo clandestinamente e in punta di piedi. Mimando così le incursioni clamorose e “beffarde” di altri artisti, uno su tutti, il writer Banksy.
Il designer, pittore e scenografo romano 43enne Luan Scaringella è riuscito a eludere la sorveglianza del Museo delle arti del XXI secolo e venerdì scorso, furtivamente,  ha appeso in una delle gallerie (sul lato dell’Igloo di Mario Merz), una sua opera, dal titolo “Orgasmo Spray”. L’artista è riuscito a introdurla al Maxxi grazie alle piccole dimensioni e l’ha corredata con una targhetta illustrativa identica – per grafica e misure – a quelle degli altri lavori allestiti nel tempio dell’arte contemporanea di via Guido Reni. Vi si legge: «Luan Scaringella (Roma, 1967) – Orgasmo spray (2010) – Come sarcasmo sull’umana trivialità – intesa come denaro, vizio e soddisfazione primaria. Da oggi, disponibile in confezione spray». L’artista, che si è autodenunciato, ha spiegato il suo atto definendolo «al limite del terrorismo artistico»: «Il movente? Sognavo di esporre al Maxxi. E per un giorno, la mia opera è stata esposta al Maxxi».
La direttrice del museo, Anna Mattirolo, si è detta molto divertita dal blitz. «Evindentemente – ha affermato – il Maxxi è già entrato profonfondamente nell’immaginario degli artisti e degli culturi d’arte. E il fatto che ci sia il desiderio di entrare in questo museo e di partecipare ci fa piacere….». «Chiaramente – ha aggiunto – è destinato a rimanere un caso isolato. Ma la cosa che più mi ha stupito è stata la dedizione con cui l’autore ha studiato la sua personalissima esposizione e la premura con cui ha replicato le fattezze delle didascalie del nostro museo».
E l’invito tanto agognato da Scaringella? Non è arrivato. Solo quello di andarsi a riprendere l’opera, prontamente staccata dalla parete.

  • Pingback: Flip Mino HD or the Creative Vado HD?()

  • Pingback: Blitz al MAXXI di Roma per appendere un sogno – Newnotizie | only gossip()

  • mirko

    Luan ha materializzato il desiderio di tanti artisti magari esclusi dai
    giri politici ecc…con questa idea comunque verrà banalmente etichettato esclusivamente per questo gesto e magari non valorizzato per il suo effettivo(se esiste) talento artistico…è accaduto anche a Cecchini(mi sembra si chiami cosi’)colui che ha buttato le palline rosse da trinità de’ monti,mi sembra che poi non aveva nulla da raccontare oltre ste’ bravate…