closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
FranciaEuropa

Marsiglia mette al bando la mendicità

Il comune di Marsiglia ha messo fuori legge la mendicità. Non è la prima volta che succede in Francia, ma finora questi decreti municipali che proibiscono di chiedere l’elemosina avevano riguardato delle cittadine turistiche, durante l’estate. E’ la prima volta che succede in una grande città. Il governo, intanto, afferma che i poveri sono diminuiti in Francia (Sarkozy nel 2007 aveva promesso di ridurne di un terzo il numero in cinque anni). I dati del governo (si sarebbe passati da 13,1 milioni di poveri nel 2006 a 11,8 milioni nel 2009) sono contestati dalle associazioni, che si basano sulla loro esperienza quotidiana e sulle cifre dell’Insee, l’Istat francese. Secondo l’Insee, i poveri sarebbero invece in aumento. La differenza sui numeri dipende dal fatto che il Ministero della solidarietà ha preso un indicatore stabile per misurare la povertà, invece l’Insee calcola la nozione di povertà in relazione con il livello di vita generale della popolazione. Secondo Emmaus, in Francia è in crescita il numero delle famiglie che sono sovra-indebitate, c’è un’esplosione del numero delle persone che vivono in strada, cresce il numero di pasti serviti dalle associazioni, come i Resto du coeur, aumentano in particolare i giovani poveri e i senior. Un rapporto dell’Oit (Organizzazione internazionale del lavoro) denuncia la moltiplicazione del numero dei poveri, anche nei paesi ricchi, soprattutto tra i giovani, esploso con il primo assalto della crisi, nel 2008-2009.