closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Man In Black

man in black ricordato su un muro di Hollywood

Ieri Johnny Cash avrebbe compiuto 78 anni. L’uomo in nero e’ morto 7 anni fa, lasciando un vuoto incolmabile si direbbe,  se non fosse che Cash, un genio del country, poeta baritonale del lato oscuro e al contempo “spiritual” del heartland americano,  ha concluso la sua carriera, iniziata 50 anni prima alla Sun records di Sam Phillips, in un veritiginoso crecendo artistico espresso negli American Recordings: sei dischi di straordinario testamento e sperimentazione in collaborazione col producer Rick Rubin. L’ultimo della serie, American Recordings VI: Ain’t No Grave e’ uscito postumo questa settimana. A tutti ne consigliamo vivamente l’ascolto, magari in accoppiata con Cry Cry Cry, b-side del suo primo single (Hey Porter) del 1955.