closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Los Angeles: “licenziato” il cardinale

file-sept-22-2007-file-photo-cardinal-roger-photo-041718966

L’ex cardinale Roger Mahony e’ stato “sospeso dalle residue mansioni pubbliche e amministrative” della piu’ grande dicoesi cattolica d’America dal suo successore, l’arcivescovo Jose Gomez. Un atto largamante simbolico dato che Mahony non ha subito alcuna sanzione da parte del Vaticano e rimarra’ membro del conclave, ma che e’  allo stesso tempo clamorosa. Il provvedimento senza precedenti e’ stato preso nel giorno in cui la dicoesi di Los Angeles ha reso noti, su ordine di un giudice, un carteggio di decine di migliaia di pagine che documentano dettagliatamente le manovre per occultare ai fedeli e sottrarre alla giustizia i numerosi preti pedofili le cui azioni sono costate $720 milioni in risarcimenti a piu’ di 500 vittime alla diocesi californiana. I documenti contengono  corrispondenza fra prelati al corrente dei fatti, document legali, rapporti di terapeuti e corrispondenza fra Los Angeles e il Vaticano, “una lettura brutale e dolorosa”,  nelle parole dell’arcivescovo Gomez. E tanto piu’ vergognosa per le azioni anche recentissime della sua diocesi che fino a poche settimane fa aveva fatto di tutto per evitarne la pubblicazione.  Il risultato e’ che per la prima volta un cardinale, seppure “in pensione”  e’ stato  pubblicamente punito per le intenzionali insabbiature e i trasferimenti di preti indiziati verso altre parrocchie ( e nuove vittime) per “gestire” la crisi.

LucaCelada