closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rovesci d'Arte

Liverpool ricomincia dagli attivisti antilogo come Minerva Cuevas

Conto alla rovescia per l’inaugurazione, il 18 settembre, della sesta edizione della Liverpool Biennial. E’ il atteso appuntamento per l’arte contemporanea in Gb. Nella precedente edizione ha attirato quasi un milione di visitatori e quest’anno il tam tam delle notizie sta ampliando il suo giro planetario. Cuore della manifestazione, la mostra internazionale Touched, caldeggiata dal curatore Lorenzo Fusi, che fino al 28 novembre presenterà opere create da più di 30 artisti. In una città invasa dall’arte, cinque progetti saranno pensati ad hoc per la durata della manifestazione. Magdalena Abakanowicz presenterà un’installazione datata 1978/80, mai mostrata nel Regno Unito; Aime Mpane, Oren Eliav, Tim Eitel, Edi Hila, Y.Z. Kami e Zbynek Sedlecký mostreranno lavori ineditidal titolo The Human Stain; Minerva Cuevas, Meschac Gaba, Daniel Knorr, Lee Mingwei, Rob Pruitt, Julieta Aranda/ Anton Vidokle, e Bert Rodriguez utilizzeranno progetti nuovi e esistenti per animare una vetrina di 200 metri con il provocativo scopo di Re-Thinking Trade, mentre l’atto finale della leggendaria Cátedra Arte de Conducta di Tania Bruguera (Havana, Cuba) si svolgerà per dieci settimane, la durata dell’intera Biennale, con azioni continue di venti artisti cubani che reinventeranno gli Happenings di Allan Kaprow mixandoli con nuove performance.