closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
FranciaEuropa

L’Humanité: una petizione per il popolo greco

Il quotidiano del Pcf, L’Humanité, propone una petizione a favore del popolo greco. “Bisogna aiutare il popolo greco che non è responsabile del fallimento dello stato – afferma il testo – ma è proprio questo popolo che i mercati finanziari e le istituzioni internazionali vogliono dissanguare”. Il governo francese, che sarà – dopo il voto di stasera – con 16,8 miliardi di euro il secondo paese (dopo la Germania)  a contribuire al prestito alla Grecia, si vanta di “fare un buon affare”: prende a prestito a tassi intorno al 3%, concessi a un paese “solvibile”, per prestare poi ad Atene al 5%. Il Pcf ha deciso di votare contro, perché  

vuole smascherare questa finta “solidarietà” europea. Ci sono stati “prestiti al solo 1% alle banche” nella prima fase della crisi finanziaria,  dice la petizione, “che a loro volta prestano a tassi del 4-8%”. Anche i greci dovrebbero godere degli stessi tassi agevolati, sostiene la petizione de L’Humanité, “senza altre condizioni che il mantenimento dei diritti sociali, dell’occupazione e del servizi pubblici”. Secondo L’Humanité, “tutti i popoli europei sono minacciati da piani di austerità della stessa natura” di quello che ora subiscono i greci. E’ un’altra idea dell’Unione europea, che porta oggi il peso delle scelte neo-liberiste.

Per firmare la petizione: www.humanite.fr