closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Street Politics

L’Egitto sconfigge il Marocco per la prima volta dopo 31 anni

BIG-salah-egitto

Giuseppe Acconcia

La squadra nazionale egiziana ha sconfitto il Marocco per la prima volta in 31 anni nella Coppa Africa. Il calciatore Mahmoud Abdel Moneim, detto Kahraba, ha segnato all’88esimo minuto. Il giocatore del Zamalek ha segnato negli ultimi minuti dopo aver conquistato un calcio d’angolo.

L’ultima volta che l’Egitto ha sconfitto il Marocco era il 1986 e la partita finì 1 a 0. Da allora, la squadra nazionale egiziana è sempre stata sconfitta. Ora l’Egitto è qualificato per le semifinali della Coppa Africa e incontrerà il Burkina Faso che ha sconfitto 2-0 la Tunisia.

Il tifo calcistico ha avuto un ruolo centrale nelle rivolte del 2011. I sostenitori della squadra dell’al-Ahly sono stati tra i protagonisti delle mobilitazioni contro Mubarak. Il 2 febbraio 2012 a Port Said c’è stata una delle stragi più gravi della storia calcistica mondiale con la morte di 72 persone in seguito all’intervento sul campo di polizia ed esercito.

Il calciatore egiziano Abutreika è stato recentemente inserito nella lista dei sostenitori del terrorismo per la sua vicinanza alla Fratellanza musulmana. Nei mesi scorsi, lo sportivo aveva già visto congelati in parte i suoi beni.