closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Islamismo

Le saudite fanno tremare la petromonarchia

Sono ancora una volta le donne, come nei vari paesi arabi musulmani,  a mettere in evidenza l’ipocrisia di una petromonarchia come quella saudita. Innanzitutto con la loro lotta per poter guidare la macchina (!!!); saranno di nuovo al volante il 17 giugno, nonostante la prigione subita dalla loro ispiratrice. I timori dei regnanti è dimostrata anche dal varo di una legge che dovrebbero permettere alle saudite di poter votare, ma non nelle amministrative di settembre, quindi non si sa quando. L’importante è che il vento di rivolta, e speriamo di rivoluzione, comincia a lambire anche il regime più oscurantista della regione, ma intoccabile perché amico dell’occidente.

  • Valter Di Nunzio

    Testimonio tutta la mia solidarietà alle sorelle dell’Arabia Saudita che legittimamente chiedono di guidare l’auto. Credo che a un musulmano dovrebbe essere chiaro perchè una donna possa essere proprietaria di una intera compagnia di taxi e possa andare a cavallo come guidare l’auto o l’aereo, continuando ad essere una esemplare credente.
    Tuttavia sono anche solidale con Vauro che vede le automobili distrutte da sua moglie e quindi un pensierino sull’Arabia Saudita se lo fa…

  • giuliana

    io apprezzo i paradossi di vauro anche se in questo caso ci vedo un po’ di maschilismo!
    giuliana

  • nadia agustoni

    Il maschilismo è il fascismo che non tramonta, nemmeno a sinistra, ma pensa di essere divertente. Il che vuol dire solo che si sente forte ed è sprezzante.

  • Lilith Moscon

    Concordo con Giuliana e con Nadia…ridendo e scherzando guardiamo un pò cos’è successo in questi anni in Italia.Il riso è un segnale d’intelligenza, come osserva giustamente Dario Fo, ma occorre distinguere le varie forme del ridere.

  • Nali

    In un numero de il manifesto di qualche mese fa, forse dell’anno scorso, lessi un articolo per me davvero illuminante sull’arte del far ridere, che, riassunto in poche parole, per il caso specifico, una battuta contro le donne farebbe ridere solo se raccontata da una donna….
    Resta fermo il fatto che per me Vauro è sempre il migliore artista di satira, se qualche volta sbaglia è perché è un essere umano, e in questo caso è anche un maschio.
    Comunque siamo tutte con le donne saudite, Giuliana, ci tenga informati sul proseguimento della loro rivoluzione, che è una rivoluzione di tutte le donne! Un abbraccio.