closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Poltergeist

Law & Order SVU: Berlusconi è Geppetto

 

“Berlusconi is the Geppetto,” dice un personaggio in una puntata della serie poliziesca più seguita in America e trascina così il premier italiano in questa agguerrita riscrittura televisiva dell’affaire Strauss-Kahn. Il nome di Berlusconi è tanto noto per i numerosi scandali sessuali che al solo menzionarne il nome persino un pubblico decisamente ignorante e disinteressato alla politica estera come quello americano ricorda subito le cronache che imperversato nella nostra storia recente, mentre sono digiuni di altre nozioni internazionali e non sarebbero nemmeno in grado di dire chi sia Angela Merkel o José Luis Zapatero. Le disavventure della virtù di Berlusconi, tanto pubblicizzate da tutti i media, hanno superato la chiusa e noiosa dimensione della politica, geograficamente ristretta e difficile da capire per uno straniero, e hanno lanciato il premier, e con lui l’immagine dell’Italia intera, nella sfera del gossip e dell’entertainment, più facile da capire perché racconta da vicino le umane passioni. Non c’è da stupirsi, allora, se gli autori di Law & Order Unità Vittime Speciali hanno deciso di spostare di latitudine lo scandalo sessuale di quest’estate e che gli sia parso naturale attribuire a un italiano il comportamento machista di un francese. Le notizie intorno agli scandali di Berlusconi sembrano giustificare il sensazionalismo della stampa ma come dar torto ai paparazzi quando la nostra immagine all’estero è affidata al bombastico cavaliere delle comunicazioni, il capo di stato più inquisito della Storia, un comico re Mida che trasforma tutto quello che tocca in barzelletta? Berlusconi è la sola icona italiana del XXI secolo che stiamo consegnando all’opinione pubblica internazionale e la sua immagine conferma tutti gli stereotipi per cui siamo conosciuti nel mondo facendo sì che l’Italia appare oggi a uno statunitense molto simile a quella tramandata dagli emigranti all’inizio del secolo, proprio quando Collodi scriveva Pinocchio. La descrizione di Berlusconi come un Geppetto sembra riconnettere magicamente in una sola frase tutti i luoghi comuni sull’italiano tipo e il nostro presidente del consiglio sembra incarnarli a perfezione nella sua multiforme veste di impresario di tutti i guitti, mafioso burattinaio di tutti i burattini e latin lover di tutti i latin lover.

Berlusconi non è mai implicato direttamente nei fatti raccontati dalla fiction eppure non si può fare a meno di sentire l’ironia con cui siamo visti all’estero nelle battute del politico italiano che prende il posto di Strauss-Kahn in questo episodio d’apertura della stagione autunnale. Si chiama Roberto Di Stasio, “il futuro premier italiano,” che è accusato da una cameriera d’albergo di violenza sessuale. Lui sostiene che la donna era consenziente e voleva poi essere pagata: “Io non ho mai pagato una donna in vita mia,” sbotta fiero Di Stasio, “le donne amano il potere e sono loro a cercarmi,” una frase che sembra tratta dalle dichiarazioni del premier durante lo scandalo delle escort.

Il suo interprete è un intenso Franco Nero, un attore anziano sì, ma che nel telefilm appare ancora nel pieno della sua prestanza e fascino. Il suo aspetto fisico lo colloca proprio nell’aura berlusconiana dell’uomo di potere che fa quello che gli pare. Ben impomatato e perfettamente rasato, accuratamente ed elegantemente avvolto in abiti a doppiopetto, dalle maniere ferme ma gentili, Franco Nero, è stato probabilmente scelto perché riafferma per gli americani l’immagine dell’italiano latin lover (a causa della popolare storia d’amore dell’attore con Vanessa Redgrave) e quello dell’italiano degli spaghetti western.

Ci si chiede perché serie come questa, molto spesso degli editoriali politici dissimulati e trascritti con le immagini, non vadano in onda in diretta con la trasmissione negli Stati Uniti (questo episodio, se verrà rispettato il palinsesto, dovrebbe andare in onda nel 2013 su Rete4), mentre sono presentate in contemporanea con la trasmissione d’oltreoceano serie perfettamente sganciate dal presente come l’ultima produzione di Spielberg Terra Nova.

  • Paolo1984

    Law & Order è un telefilm di qualità e spesso si ispira all’attualità.
    non vedo l’ora di vedere questo episodio

  • alexfaro

    E’ semplice,andrà in onda nel 2013(se mai ce lo faranno vedere!)appunto perchè sarà(forse)trasmesso da rete4,cioè Mediaset,la quale è il primo compratore Italiano, e NON Sky,infatti la serie da te citata,cioè Terra Nova,viene addirittura trasmessa in lingua originale solo dopo 24 ore dalla sua andata in onda negli USA
    ps
    comunque Sky sta mandando in onda in questo periodo la serie n°8 di L&O SVU,mentre rete4 sta trasmettendo la serie n°11(se non erro)
    un saluto
    alexfaro