closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

La Guerra Spaziale

Gli UAV assurti a definitiva, letale operativita’ nei cieli afghani e pakistani hanno inaugurato con agghiacciante facilita’ l’era della cyber-guerra,  cosi’ pulita, cosi’ clinicamente tecnologica da farla assomigliare ad una app qualunque. Il logico prossimo passo era di spedire in orbita queste splendide innovazioni ed ecco la NASA mettere a punto il primo drone spaziale. L’ X-37B assomiglia vagamente ad uno shuttle miniaturizzato e con quel muso cieco ha portato nello spazio la terrificante ignavia dei suoi confratelli da guerra. Il robo-shuttle e’ atterrato un paio di giorni fa alla base di Vandenberg, sopra Santa Barbara dopo una permanenza di sei mesi in orbita,. A quale scopo? La NASA che ha sviluppato il velivolo Boeing per il dipartimento  “sperimentale” del Pentagono  (Air Force Rapid Capabilities Office) lo ha dichiarato top secret. Confermando cioe’ il completamento del primo volo di un robot da guerra spaziale.