closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Anziparla

Jeanne Geneviève Labrosse, prima donna a…

Monsieur and Madame Garnerin

La storia inizia con lui e finisce con lei. Il protagonista del doodle di Google di oggi è André-Jacques Garnerin, inventore e pioniere del paracadutismo (il suo primo lancio avvenne 216 anni fa). In quegli anni, verso la fine del Settecento, Garnerin dava regolarmente prove e dimostrazioni al Parc Monceau di Parigi, ma nel 1798 uno di quei lanci divenne particolarmente famoso: quando annunciò che avrebbe portato con sé una donna su un pallone aerostatico.

Nonostante il favore di stampa e pubblico Garnerin fu costretto a comparire davanti ai funzionari dell’ufficio centrale di polizia di Parigi per giustificare il progetto. Le autorità erano preoccupate degli effetti che un volo ad alta quota avrebbe potuto avere sul corpo di una donna: perdita di coscienza e chissà che altro, senza contare il fatto che era davvero inopportuno per un uomo e una donna volare così vicini su una cesta. Venne anche emessa un’ingiunzione contro Garnerin, ma dopo una serie di consultazioni con il Ministro dell’interno e il capo della Polizia il divieto venne annullato: «Non c’era alcuno scandalo nel vedere due persone di sesso diverso salire su un pallone aerostatico più che nel vederli entrare insieme in un carrozza». Così, l’8 luglio del 1798, una giovane donna, Citoyenne Henri, partecipò al volo. Il viaggio si concluse senza incidenti.

Tra gli studenti di André-Jacques Garnerin vi fu Jeanne Geneviève Labrosse, che più tardi diventò sua moglie: fu una delle prime donne a pilotare una mongolfiera e anche la prima a eseguire un lancio con il paracadute, il 12 ottobre 1799, da un’altitudine di 900 metri.