closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Islamismo

Iran, impiccata Shahla Jahed nella prigione di Evin

Ricevo da un’amica iraniana:

Mercoledi primo dicembre 2010, viene impiccata Shahla Jahed nella prigione Evin

Accade tutto all’alba. In Iran. Nel paese di Sakineh.

Mentre il mondo parla di Sakineh, delle sue confessioni ridicole, e dei diritti umani da rispettare e quando tutto sembra messo a tacere, spunta fuori il boia iraniano.

È il turno di Shahla Jahed. Ma questa volta il suo avvocato non fugge all’estero per dire al mondo che la vita della sua assistita è nelle mani dei capricci dei giudici e degli s-bilanci giudiziari.

Shahla Jahed accusata di aver ucciso Laleh Saharkhizan, la moglie di Naser Mohammad Khani (l’ex calciatore). Non è chiaro se Shahla Jahed era sposata con Mohammad Khani in forma di seconda moglie oppure in forma di “matrimonio temporaneo”.

Vedi http://www.rahana.org/archives/30780