closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Islamismo

Intellettuali arabi contro massacri di cristiani

Appello di intellettuali arabi contro i massacri di cristiani in Iraq

Gli intellettuali arabi firmatari di questo manifesto considerano gli attacchi barbari contro i cristiani in Iraq un crimine contro l’umanità.

Questi crimini che si inscrivono in una serie di crimini collettivi che colpiscono i civili iracheni, tutte le componenti senza esclusioni, costituiscono uno degli aspetti della guerra condotta contro la libertà degli individui e delle minoranze, e al loro diritto legittimo alla vita, alla libertà di opinione e di espressione.

Gli atti di repressione e di intimidazione subiti dalle popolazioni civili irachene in generale, i cristiani in particolare, mirano a svuotare l’Oriente arabo della sua più antica componente umana e a distruggere la sua civilizzazione pluralistica, così come la sua diversità culturale, annientando così l’essenza stessa di questo Oriente.

Coloro che permettono questi crimini in nome del pensiero e dell’appartenenza unica puntano le loro armi contro tutti i popoli della regione e contro le proprie generazioni future, preparando guerre oscurantiste senza fine nell’insieme dei paesi arabi.

Facciamo appello al popolo iracheno per una presa di coscienza immediata prima che sia troppo tardi e prima di precipitare nel  baratro dell’odio confessionale e nel  pensiero retrogrado e passatista.

Salah Stetie, Adonis, Nabil Abou Chacra, Issa Makhlouf, Nabil Beyhum, Soraya Abu Chacra, Nabil El Azan, Abdel Rahman El Bacha, Khalida Said, Gérard Khoury, Béchara Tarabey, Myassa Messaoudi, Abdellatif Laabi, Fayçal Jalloul, Venus Khoury, Ghatta, Waciny Laaraj, Ali Nasseredine, Saffa Fathy. Houria Abdelwahid, Mustafa Safouan, Dominique Edde, Rochdi Rached, Malek Chebel, Iman Bakri, Abdelwahab Meddeb, Schéhérazade Hassan, Maram Masri, Hassan Chami, Bouchra Istambouli, Bachir Hilal, Khadim Jihad Hassan, Issan Saad, Bourhan Galyun, Nayla Abdulkhalek, Saloua Ben Abda, Nada Abboud

www.aloufok.net/spip.php?article2761