closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Inghilterra: terremoto populista

Nigel Farage: un clown bussa al palazzo

Nigel Farage: un clown bussa al palazzo

Losangelista di passaggio a Londra giusto in tempo per il mini-terremoto elettorale registrato dalle amminisitrative di medio termine con il balzo in avanti del partito per l’indipendenza del regno unito (UKIP) neo partito euroscettico che praticamnte dal nulla ha ottenuto una media del 25% dei voti per le amministrazioni regionali passando da 8 a 149 seggi di county councils. Uno shock di dimensioni “grilliane” per il sistema da parte di una formazione  che in parte si rifa allo stesso tipo di dinamica populista e di rifiuto dell’attuale classe politica. Non a caso erano stati definiti “pagliacci” in particolare dai conservatori che sono anche il partito che venerdi’ ha avuto piu’ da perdere. Ideologicamente infatti UKIP esprime una politica sostanzialmente di destra ‘viscerale’ col carismatico leader Nigel Farage che al’indomani delle lezioni ha invocato la memoria di Margaret Thatcher contrastando il “fiero patritottismo” dell’Iron Lady  col conservatorismo annacquato di David Cameron definto “un tizio di Notting Hill che considera accettabile il matrimonio fra gay”. Anti eruopa, anti immigrazione e populismo “reattivo” insomma, tratti che si allineano con i molti altri omologhi in Europa, lasciando interavedere ormai  i contorni di un movimento transnazionale di profonda insoddisfazione con lo status quo alimentata da una crisi altrettanto strutturale.