closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Il Marchio dell’estinzione

Per rimanere nel tema del crepusoclo del consumo (la religione che ha alimentato gli ultimi 60 anni di sviluppo dei mercati) segnaliamo uno studio del sito 24/7 Wall Street via Huffpost che individua 12 brands con buona probabilita’ di  non sopravvivere alla crisi (o al 2010). Fra queste un bell’assortimento di multinazionali come l’autonoleggio Avis, la marca di abbigliamento Gap, la catena di megalibrerie Borders, prevedibilmente la Chrysler, gli zoccoli in gomma Crocs, la sottomarca di  General Motors, Saturn, due colossi dell’editoria spiazzati dal crollo della carta stampata, Hearst e Conde’ Nast e una a scelta fra le compagnie aeree  American, United e UsAir.