closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Il Giorno delle Bionde

La finale dei mondiali femminili domenica è stata vista da 20 milioni di americani – record assoluto per una partita di calcio.

Womens cup

In generale la copertura del mondiale sulla stampa internazionale è stata impronata alla definitiva “emancipazione” della disciplina – meno su quella italiana.

Lo sport femminile è sempre un argomento che permette al giornalismo italiano di dare il peggio di se sfoderando tutto il suo provincialismo.

Per celebrare i mondiali il Corriere ha travestito da approfondimento un’intervista a Martina Rosucci calciatrice della nazionale azzurra

3 Screen Shot 2015-07-03 at 16.42.05

L’accento, pur virgolettato, beninteso è su brutte e lesbiche. Aggettivi che richiedono un’indagine approfondita dell’autorevole quotidiano che non esita a fare domande scomode:

da maschi

Ah ecco, cosce grosse. Allora c’è del vero. Ma procediamo :

brutte

Senta Rosucci lei è tanto carina ma non cerchi di cambiare argomento che gli investigative reporter del Evening Courier non la bevono. Lo ammette anche lei: i pantaloncini non sono attillati… Il corriere non fa che riportare i fatti.

Al solito lo sport femminile che altrove si discute infine in termini agonistici in Italia è inevitabilmente definito dall’avvenenza abbigliamento e estetica delle cosce.

La pecorecceria è compenetrata in un giornalismo complice e colpevole di una terminale deriva provinciale

Così il Corriere su Wimbledon l’altro giorno:

bionde

Dopotutto siamo pur nel paese dove luminari sportivi tranquillamente esternano:

Screen Shot 2015-07-04 at 12.19.21

Oppure:

Tavecchio

Si noti che le dichiarazioni in questione in Italia non danneggiano più di tanto i responsabili. Il Tavecchio post-dichiarazione è stato tranquillamente eletto presidente FIGC.

Ricordiamo solo che per simili esternazioni Donald Sterling, proprietario dei Los Angeles Clippers è stato bandito dalla NBA ed ha dovuto vendere la squadra.

Su stampa e internet italiani invece si preferisce inveire contro moralismo e “correttezza politica” che soffoca la sacrosanta libertà di titolare:

Rissa

Questa settimana a seguito dell sue dichiarazioni razziste anti Messicane il candidato presidenziale repubblicano Donald Trump si è visto cancellare dalla NBC il contratto per la diffusione di Miss America che il miliardario militante produce.

Analoghe e peggiori boutade di Matteo Salvini intanto valgono al nostro iconoclasta inviti fissi ai talk show e copertine in costume da bagno.

Che fosse ora che i nostri autorevoli giornali si assumessero le loro responabilità per l’infinito degrade culturale.