closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

I ragazzi stanno bene

Viene dalla cinepresa di Lisa Cholodenko uno dei film piu’ riusciti di questo inizio estate hollywoodiana. The Kids Are Allright e’ una commedia di interni famigliari di impianto assai classico –quasi da sitcom – che nell’esecuzione del cast e della regista, formatasi nei serial “premium” del cable e autrice qualche anno fa di Laurel Canyon, rasenta una  felice alchimia screwball. La famiglia in questione e’ formata da Annete Bening, medico di successo  e guidatrice di volvo 4×4 e la sua compagna Julianne Moore creativa senza fissa carriera e madre di famiglia. Nella bella casa della eastside losangelese le due crescono i figli Laser e Joni  concepiti per inseminazione (uno a testa). Ormai adolescenti; maggiorenne lei e quindicenne ormonale lui (sono Josh Hutcherson e Mia Wasikowska – la Alice di Tim Burton), i ragazzi  non resistono alla tentazione di scoprire l’identita’ del padre/donatore. Si tratta di Mark Ruffalo che azzecca in pieno il quarantenne un po’ gnucco affetto da sindrome giovanilista che entra nella vita della famiglia con le migliori intenzioni e le peggiori conseguenze. Una commedia degli errori leggera perche’ evita le zavorre moraliste da multisala e soprattutto grazie alla sceneggiatura intonata ai vezzi narcisisti e le nevrosi da middle class illuminata rese con perfetta modulazione dalle eccellenti performance (le cui sottigliezze sono purtroppo destinate a venire in gran parte obliterate dal doppiaggio). E’ lontano da un cinema ‘politico’ ma le scene da un matrimonio di ordinaria  diversita’ fotografano incidentalmente una California che non aspetta verdetti (in particolare quello della corte suprema sull’appello dei gay al diritto al matrimonio) per vivere cambiamenti da tempo acquisiti.

  • http://www.cinemaeviaggi.com/2011/03/i-ragazzi-stanno-bene.html (((CINEMAeVIAGGI)))

    Pienamente d’accordo!