closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
FranciaEuropa

I “matrimoni grigi” nel mirino del ministro dell’immigrazione

In piena campagna sull’ “identità nazionale”, dibattito aperto fino al 4 febbraio 2010 nelle Prefetture, il ministro dell’immigrazione, l’ex socialista Eric Besson (che ormai mira a Matignon), propone un gruppo di lavoro, la cui guida è stata affidata a un deputato Ump e al ministero della giustizia, sui “matrimoni grigi”. Secondo Besson, “varie migliaia” di francesi (soprattutto donne) sarebbero vittime di una “truffa sentimentale a scopo migratorio”. Nessuno sa dove il ministro abbia trovato conferma di questo suo sospetto. in Francia i matrimoni misti, tra un francese e uno straniero, sono una vecchia tradizione. Nel 2008, un matrimonio su tre è stato un matrimonio misto (84mila su 273.500). Il matrimonio è la prima ragione di immigrazione, con una media di circa 50mila permessi l’anno concessi per questa ragione. Il 13% dei bambini nati in Francia sono figli di coppie miste, cioè più di 100mile l’anno (erano il 6% dieci anni fa). Per Besson, la Francia è “una nazione particolarmente generosa” sotto questo punto di vista.

Ma Sarkozy vuole che almeno il 50% dei permessi di soggiorno concessi agli immigrati lo stiano per ragioni professionali, di lavoro. Quindi, Besson intende limitare i matrimoni che chiama “grigi”. Le reazioni a questa nuova offensiva del ministro del’l’immigrazione e dell’identià nazionale contro l’immigrazione non si sono fatte attendere. Sos Racisme paragona la nuova campagna a quella che, nel 2007, mirava a istituzionalizzare i test Dna per i ricongiungimenti famigliari (poi fallita, grazie alle reazioni che ha suscitato). L’associazione parla di “populismo anti-immigrati”, che mira solo a “gettare l’obbrobrio sugli straneiri associandoli a frodi ricorrenti”. Secondo Besson, l’80% degli annullamentoi di matrimonuio riguarderebbero coppie miste (ma questa cifra non è confermata dalle statistiche). L’associazione Amoureux au ban public, che lotta per l’amore al di là delle frontiere, afferma che il governo sta “creando una paura, un pericolo, per preparare il terreno per una legislazione più dura”. I Verdi si chiedono: “fino a dove andrà Eric Besson nel registro della provocazione? Un ministro della repubblica, un ex socialista, come puo’ impiegare termini del genere?”. I Verdi ricordano che “grigio” è un insulto usato dai razzisti per definire i cittadini di origine maghrebina. Per il Pcf, questa manovra è “abbietta” e mira solo a creare “una nuova fobia”.

Tutti sottolineano che in Francia esiste una protezione giudiziaria in caso di truffa sul matrimonio. Chi commette questo reato è passibile di 5 anni di carcere e 15mila euro di multa. Con il matrimonio è certo possibile ottenere il permesso di soggiorno. Ma, nel corso degli anni, la legislazione è diventata molto severa: ci vogliono 3 anni di vita comune, con prove in mano, per ottenere un permesso di lunga durata e 4 anni per poter chiedere la naturalizzazione.

  • http://www.composizionefloreali.it/wordpress/composizioni-floreali-per-matrimonio-in-chiesa.html Allestimenti floreali matrimonio

    Mah … mi sembra che si stia facendo troppo di “tutta un erba un fascio” … comunque di politica non me ne intendo molto …