closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
FranciaEuropa

Hollande è presidente della Repubblica

PARIGI. François Hollande è il presidente della Repubblica francese. Ha vinto, secondo le prime stime, con il 51,9%. In place de la Bastille i cittadini, che già si erano riuniti sull’onda delle prime proiezioni, pubblicate sui siti di giornali stranieri (svizzeri e belgi, per la stampa francofona), tutti esultano. Alla Mutualité, luogo tradizionalmente di sinistra che Sarkozy aveva scelto di investire, il clima è pesante. Sarkozy ha già deciso che non guiderà la battaglia delle lesgilative del 10 e 17 giugno, anche se pensa che è “vincibile”. Per Martine Aubry, segretaria del Ps, “non è la vittoria di un campo contro l’altro, ma la vittoria della Francia”. Hollande, che ha votato a Tulle in Corrèze, arriva a Parigi in serata, è previsto un passaggio alla sede del Ps rue de Solfériono e poi, verso le 23,30, in place de la Bastille.

Non presidente della V Repubblica, Hollande è il secondo presidente di sinistra, dopo Mitterrand. Alla Bastiglia, c’è un concerto, con la partecipazione, tra l’altro, di Yannick Noah. La prima dichiarazione di Hollande è prevista da Tulle. La campagna troppo a destra di Sarkozy lascia un gusto amaro. Il presidente uscente non ha solo perso un’elezione, ma anche l’anima della destra gollista. Sarkozy dovrebbe fare un messaggio di addio nel discorso della sconfitta.