closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Generazioni Occupy

Ho avuto un’interessante discussione con un sostenitore di Erdogan di fronte a questo:

image

Un ragazzo giovane, non più di 25 anni, rideva leggendo le richieste dei manifestanti di Occupy Gezi e così gli ho chiesto cosa trovasse divertente nel manifesto.

Mi ha spiegato che «i manifestanti non hanno diritto a chiedere nulla, perché Erdogan ha ricevuto il 51% dei voti e quindi non può piegarsi a richieste della minoranza».

L’argomento secondo il quale la democrazia non si riduce al voto ogni 4 anni che diventa una carta bianca data all’eletto non ha fatto presa.

Ha aggiunto che è assurdo chiedere, come si legge nel manifesto, lo stop al progetto di terzo ponte sul Bosforo e di terzo aeroporto perché la città ne ha bisogno (per esempio, diceva che i voli sono sempre in ritardo e lui lo sa perché studia in USA) e che Erdogan è stato per anni sindaco di Istanbul, il miglior sindaco che la città ha avuto e sa quello fa.