closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
losangelista

Hitler contro iPad

Era solo questione di quando – e in meno di 24 ore dall’annuncio orchestrato a Cupertino e’ arrivata puntuale la parodia “hitleriana” del tavolettone messo a punto dalla Apple per vendere contenuti Apple. Parliamo naturalmente del Hitler Rant – la “sfuriata” hitleriana” – cioe’ l’inevitabile parodia su youtube ottenuta sottotitolando un brano di Der Untergang, il film del 2004 di Oliver Hirschbiegel in cui Bruno Ganz nei panni del Fuehrer esplode conto i luogotenenti che lo informano della disperata situazione nel bunker di Berlino. I video sono diventati uno dei fenomeni piu’ collettivi espressi da internet; in rete ne esistono ormai centinaia, alcuni esilaranti, altri meno (con buona pace del povero Hirschbiegel, Ganz e il loro bel film). La sfuriata del fuehrer, coi sottotioli appositamente modificati nella lingua che si preferisce, e’ perfettamente applicabile a qualunque soggetto si voglia deridere: dalla candidatura politica (celebre l’icazzatura del dittatore per la scelta di Sarah Palin a candidato videpresidenziale repubblicano), programmi televisivi invisi o un modello di cellulare infelicemente progettato. Nati come espressione sommamente “nerd” a commento di videogiochi e upgrade di software particolarmente sgradite. I video sono ormai diventati oggetto massicciamente virale, forma autoprodotta di satira “orizzontale” e contenuto spontaneamente collaborativo – un mash-up mondiale che con ogni probabilita’ sarano oggetto di futuri libri di testo di sociologia di internet. Dopo i riff su Michael Jackson, Avatar e ora l’Ipad, ce n’e’ uno che chiude il cerchio, la versione del tutto autoreferenziale in cui Hitler si imbestialisce per l’inarrestabile diffusione in internet …delle parodie hitleriane.