closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Golden State

goldrush

Le scuole pubbliche americane per tradizione offrono corsi estivi agli alunni, un servizio utile soprattutto per gli alunni delle famigle il cui lavoro non prevede ferie o che non se le possono permettere. Questo weekend quelle  dei 2,5 milioni  di ragazzi iscritti alle scuole del distretto di Los Angeles hanno ricevuto una telefonata registrata informandole che “a causa dei tagli al bilancio” la summer school quest’anno sara’ sospesa. E’ il primo di quello che prevedibilmente sara’ una lunga serie di tagli alla spsesa pubblica dello stato in deficit di $25 miliardi. Dato che come da settimane va ripetendo il governatore Schwarzenegger, uno stato non puo’ stampare denaro come il governo federale, il buco nel bilancio  (provocato da 20 anni di politica anti-tasse) sta per dare i suoi inevitabili frutti. Le vittime saranno ancora una volta i poveri: altri $680 milioni di tagli alla pubblica istruzione, $955 milioni al programma che assicura la previdenza medica a 900.000 bambini californiani e badanti per gli invalidi gravi. Nel momento in cui l’America di Obama si sforza di estendere la rete sociale cioe’, la California in controtendnza taglia gli ultimi brandelli di un  welfare sfinito dal liberismo e sfila la previdenza ad altri  due milioni di cittadini dllo “stato dorato”.