closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

GM R.I.P.

47238389

A firma di Dan Neil – corrispondente di motori (e premio Pulitzer) del Los Angeles Times, uno dei commenti migliori ai 101 anni di storia e catastrofica caduta della GM e come la storia della piu’ grande casa automobilistica e’ utile metafora per le sorti degli Stati Uniti. Fra i dati rilevati da Neil, i $5 miliardi e passa spesi dalla General Motors nel solo 2005 per la previdenza sanitaria dei dipendenti e il suo paradossale  appoggio ai repubblicani, cioe’ proprio il partito fautore della privatizzazione della salute. Alla fine il suo destino e’ stato fatalmente segnato dalla concomitanza di tre fattori, il colasso del mercato sotto il peso della recessione, l’impennata del costo del petrolio  (e il rifiuto di produrre auto piu’ efficienti) e il crollo del credito.