closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Poltergeist

Genealogie: Friends

Apro con questo articolo una serie di interventi sulle genealogie. Alcuni telefilm hanno fissato dei parametri di successo imitati molte volte, quasi sempre con successo, che sono anche lo specchio di alcuni aspetti fondamentali della società americana. Cominciamo con il cult Friends


FRIENDS

Sei giovani procrastinano l’entrata nel mondo adulto costituendosi in un ghetto.

Caratteristiche:

1. infantilismo

– rifiuto di prendersi la responsabilità delle loro azioni

– avversione per la costituzione di una famiglia

– paura dei cambiamenti personali e sociali, immobilità caratteriale

2. auto-ghettizzazione

– senso di appartenenza di casta – protezione della casta

– disprezzo per gli outsiders – scherno per chi fa scelte diverse dalle loro

– incapacità di comprendere quelli diversi da loro

– tendenza a intrecciare relazioni amorose all’interno del ghetto

3. pan-erotismo

– rapporti interpersonali visti sempre attraverso il prisma del sesso

– tendenza a esagerare semplici attrazioni fisiche

– confusione tra amicizia e amore

Questioni principali:

1. scontentezza

– nel lavoro (spesso cambiato o considerato insoddisfacente)

– nell’amore (schizofrenia nei rapporti d’amore, incompatibilità inventate)

– nella famiglia – l’unica vera famiglia è il gruppo di amici

2. conservazione

– politica (atteggiamento di qualunquismo e opportunismo)

– sociale (il cambiamento di status è sempre un portato negativo)

– personale (eccesso di concentrazione sui propri problemi e bisogni)

Si possono facilmente applicare queste categorie alle serie che ne discendono:

  1. How I met your mother
  2. Big bang theory
  3. Happily ever after
  4. Better with you
  5. Two and a half men
  6. Cougar town
  7. Workaholics
  8. 30 Rock
  9. Rules of engagement
  10. Sex and the city

(versioni drama, che presentano anche altre caratteristiche ma mantengono quelle di base di Friends)

  1. Dawson’s Creek
  2. Party of five
  3. One tree hill
  4. Gossip Girl
  5. Make it or break it
  6. Grey’s Anatomy
  7. Hellcats
  8. Glee
  9. True Blood
  10. Desperate Housewives


  • Paolo1984

    Bè insomma i protagonisti di Friends (come anche in Sex and the city) alla fine si sposano tutti quindi direi che la responsabilità alla fine se la assumono, in How i met your mother ci sono Marshall e Lily che sono una coppia solida, e tutto il telefilm racconta la marcia di avvicinamento di Ted all’incontro con sua moglie.
    Le giravolte sentimentali e le insicurerezze amorose, l’incertezza tra amicizia e amore (che troviamo anche in Scrubs, la storia tra J.D. ed Elliot è in qualche modo ispirata a quella tra Ross e Rachel) io trovo che siano raccontate molto bene e rispecchino la realtà americaba e non solo
    Quanto alla politica bè mi pare chiaro che queste serie tv non abbiano intenti politici..però in Friends si parla di omo-genitorialità in maniera leggera ma non superficiale.
    io comunque ho trovato molto innovativo parlare non più delle solite famigliole, ma di gruppi di amici…insomma a me un “ghetto” come quello di Friends o How i met your mother non dispiacerebbe affatto.

  • Paolo1984

    e i rapporti visti sempre e solo attraverso il prisma del sesso non sono comuni a tutti i personaggi, ma principalmente a Samantha (Sex and the city, che però anche lei mi pare abbia le sue storie d’amore), Joey (Friends, lui alla fine non si sposa mi pare va a Los Angeles, ci hanno fatto uno spin-off ma non ha avuto successo) e Barney (How i met your mother, anche lui però s’innamorerà di Robin) e Charlie (Due uomini e mezzo, anche lui però avrà un vero innamoramento per una insegnante di danza).
    Insomma il bello di questi personaggi è che sono sempre sfaccettati, hanno delle caratteristiche che li identificano, ma non sono figurine..sono complessi. Non dico che tu abbia negato questa complessità, però mi piace sottolinearla.

  • Paolo1984

    certamente il sesso con tutte le sue sfaccettature ha molta importnza in queste serie tv ma mi sembra che sia la stessa importanza che riveste nella vita. Vabbè ora la smetto. Scusate.

  • nefeli

    Ciao!
    Grazie degli interventi, sempre interessanti. In Friends la questione della responsabilità è un chiodo fisso che non riescono a risolvere nemmeno con i vari matrimoni, perché sono unioni tra amici, patti di sangue croce sul cuore giuro pizzico a te fortuna a me. E poi per pan-erotismo intendevo proprio l’eroticizzazione del mondo intero, la trasformazione di ogni desiderio in libido, non necessariamente in senso letteralmente sessuale, piuttosto cosmico (tutto, anche gli oggetti sono desiderati in maniera erotica, vedi le scarpe per Carrie). È vero, lo dicevo nella premessa, che Friends e questi altri telefilm (bravo, Scrubs è un buon esempio, sebbene abbia un grano di grottesco che lo rende leggermente astratto e quindi un po’ eccentrico rispetto a questa genealogia) rappresentano fedelmente la società americana, e la nostra, che la prende spesso a modello. E sono anche scritti benissimo! Se devo dire, How I met your mother è un vero guilty pleasure per me: scritto benissimo, recitato splendidamente e con un’idea decisamente forte. Ma ne parlerò in un articolo a parte, raccontando più a fondo proprio la questione della irresponsabilità che regna sovrana in questa serie. A presto!

  • Paolo1984

    Più che matrimoni tra amici io parlerei di amici (nel caso di Ross e Rachel e J.D. ed Elliot)) che s’innamorano e dopo vari tira e molla, altre storie sentimentali ecc.. si mettono definitivamente insieme. Se per irresponsabilità si intende la non volontà di farsi una famiglia, bè Marshal e Lily sono fidanzati e poi sposati fin dall’inizio, Ted, come sappiamo visto che la serie non è altro che un lungo flash-back, si sposerà dopo una serie di relazioni avute anche fuori dal “ghetto” (una delle quali con Stella, interpretata dalla mia amata Sarah Chalke!)..in Friends Phoebe alla fine convolerà a nozze con Mike 8anche lui conosciuto fuori dal “ghetto”)..insomma mi sembra che comunque se vogliamo usare il termine “ghetto” si tratta di ghetti molto aperti a elementi esterni, poi certo le relazioni sentimentali con tali elementi prima o poi finiscono per l’insicurezza sentimentale di cui prima si diceva, ma possono anche essere intense e importanti (prima di mettersi stabilmente con Chandler, Monica ha avuto un importante storia con Richard interpretato da Tom Selleck). Insomma, avercene di ghetti così!
    Quello che mi pare un tratto comune, se vogliamo rimanere sulla “irresponsabilità” è che tutti questi personaggi, pure quelli sposati, hanno un che di adolescenziale, hanno manie, idiosincrasie, paure, insicurezze lette splendidamente attraverso il registro della comicità (da commedia brillante per Friends e How i met your mother, più grottesca-demenziale per Scrubs ma anche con incursioni più riflessive) in cui sinceramente mi rivedo e penso ci si rivedano in molti/e dato il grande successo anche fuori dagli USA.
    E How i met your mother è anche tra le mie serie predilette dopo Scrubs, Friends e The big bang theory! Hai ottimi gusti.