closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Ferguson – le semplici verità (video)

P1080677

  Un altro giorno un altra protesta per Ferguson. Stamattina a Los Angeles un manipolo di manifestanti assembrato davanti alla Newton Division, il commissariato LAPD all’angolo di Jefferson e Central Ave. L’incrocio è storico – si trova due  passi  dall’angolo della 41ma, dove nel dicembre del 1969  un plotone di SWAT ha preso d’assalto la sede delle pantere nere di Los Angeles. Un assalto militare in piena regola nel quale 300 agenti armati vennero respinti per diverse ore da 11 ragazzi, perlopiù sotto i 19 anni all’interno della sede prima di venire arrestati. Un episodio foriero della militarizzazione poliziesca che è uno dei temi centrali della contestazione post-Ferguson ed un luogo adatto alla protesta di stamattina. Non mancano altre buone ragioni per i concentramento. A questo commissariato appartengono gli agenti che la scorsa estate a pochi giorni di distanza  hanno ucciso Omar Abrego e Ezell Ford, due uomini di colore ammazzati in circostanze non chiare. O meglio nelle solite circostanze – quelle che ogni anno costano la vita a centinaia di persone quais sempre disarmate, quasi sempre nere o ispaniche. Nei fiumi di parole seguiti ai fatti della scorsa settimana a volte sono le semplici verità, come quelle espresse dalla donna che ha parlato stamattina davanti al commissariato Newton, ad essere le più significative.