closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Etero California

planet-of-the-apes-photograph-c11797467

La decisione sfavorevole della corte suprema non era inattesa come anche l’apparentemente paradosso della riaffermazion della validita’ dei matrimoni fra omosessuali (18000) legalmente contratti fra maggio ottobre, proprio mentre lo stesso diritto veniva rimosso per il futuro – un controsenso che come hanno notato in molti crea una popolazione con cittadini di prima, seconda e terza categoria.  Per  aver appena perso l’appello i gay e simpatizzanti che hanno marciato a Los Angeles come in dozzine di altre citta’ americane e californiane,  erano piuttosto caricati.  I 10000 che hanno dimostrato su Hollywood boulevard e marciato fino a tarda sera hanno gridato la propria determinazione a indire un nuovo referendum, forse gia’ l’anno prossimo per riprendersi  un diritto costituzionale di una minoranza legalmente riconsociuta. L’esito sarebbe ancora incerto ma ad ogni modo il tempo sembra giocare in loro favore. Un primo refrendum anti-matrimonio passo’ nel 2000 col 62% dei voti. L’anno scorso l’abrogazione vinse per 52% e il dato piu’ fondamentale  riguarda i sondaggi fra gli elettori di eta’ 18-34, favorevoli al matrimonio gay al  61%.