closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
FranciaEuropa

Denis Mukwege, il dottor miracolo congolese, riceve il Premio Sakharov

“Il nostro paese è malato” ha detto a Strasburgo Denis Mukwege, il “dottor miracolo” della Repubblica democratica del Congo, l’ “uomo che ripara le donne”, alla cerimonia per il Premio Sakharov, che gli ha assegnato quest’anno l’Europarlamento. Il presidente del Parlamento europeo, Martin Schultz, ha reso omaggio all’ “uomo che lotta per la dignità delle donne, la giustizia e la pace nel suo paese”. Mukwege, che quest’anno era anche tra i candidati al Nobel per la pace, da una quindicina di anni aiuta le donne vittime di stupro, con interventi di chirurgia ricostruttiva. Ha fondato un ospedale e ha una fondazione nel quartiere di Panzi a Bukavu, nel Kivu, regione dell’est della Repubblica democratica del Congo. Il dottor Mukwege ha ricordato che  12 anni dopo la firma degli accordi di pace, il governo non controlla ancora il Kivu, regione mineraria, ricca sulla carta, visto che fornisce molti componenti dei nostri “gadget elettronici”. In una quindicina di anni, più di 40mila donne vittime di aggressioni, sono state curate nell’ospedale del dottor Mukwege, che vive sotto la minaccia delle squadracce presenti nella zona, visto che lo stupro è ormai – e non solo in Congo – sempre più un’arma di guerra.