closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rovesci d'Arte

Com’è cara la cacca d’autore…

 

Le sue entrate in scena non lasciano mai indifferenti. Lui è Wim Delvoye, l’artista belga che tatuò i maiali (ora con i simboli di Louis Vuitton), che proiettò radiografie di accoppiamenti sessuali e che inventò unmacchinario imponente dal nome “Cloaca” che simulava le funzioni di un apparato digerente, con tanto di cibo ingurgitato e poi espulso sotto forma di.. cacca. Ora quel rifiuto è stato battutto, qualche giorno fa a 7.500 euro: tanto vale da Christie’s, a Amsterdam, un lotto di escrementi per un lotto di escrementi, soprattutto se a produrlo artificialmente ci ha pensato l’artista fiammingo. Silenzio della casa d’aste sul collezionista coprofilo. «È stata presentata un’offerta scritta anonima», hanno assicurato alcuni rappresentanti di Christie’s. L’opera è stata venduta sotto vuoto ed è il risultato dell’installazione «Cloaca». Era ben più concettuale in confronto la famosa “Merde d’artiste” di Piero Manzoni, mentre più vicina può considerarsi la Madonna effigiata da Chris Ofili, dipinta con colori e sterco di elefante tanto da far tremare i polsi al clero e essere accusata di “blasfemia”

Le sue entrate in scena non lasciano mai indifferenti. Lui è Wim Delvoye, l’artista belga che tatuò i maiali (ora con i simboli di Louis Vuitton), che proiettò radiografie di accoppiamenti sessuali e che inventò unmacchinario imponente dal nome “Cloaca” che simulava le funzioni di un apparato digerente, con tanto di cibo ingurgitato e poi espulso sotto forma di…super cacca!

Quando il lavoro arrivò in Italia, successe il finimondo, ora invece si è impreziosito assai. E quel rifiuto è stato battutto, qualche giorno fa, a 7.500 euro: tanto vale da Christie’s, a Amsterdam, un lotto di escrementi, soprattutto se a produrlo artificialmente ci ha pensato l’artista fiammingo. Silenzio della casa d’aste sul collezionista coprofilo. «È stata presentata un’offerta scritta anonima», hanno assicurato alcuni rappresentanti di Christie’s. L’opera è stata venduta sotto vuoto ed è il risultato dell’installazione «Cloaca». Era ben più concettuale in confronto la famosa “Merde d’artiste” di Piero Manzoni, mentre più vicina può considerarsi la Madonna effigiata da Chris Ofili, dipinta con colori e sterco di elefante tanto da far tremare i polsi al clero e essere accusata di “blasfemia”.

  • Pingback: Cara Set Up WebDAV Dengan Otentikasi MySQL Pada apache2 (Ubuntu 9. 10) | Duniamaya.info()

  • mirko

    cari artisti …buttate i pennelli e i colori e usate la merda….urinate,sputate,eiaculate in ogni luogo e specialmente nei musei e nelle gallerie di tendenza dove si aggirerebbero dei fessi che acquistano tali” opere d’arte”
    cagate..cagate..che il MERCATO DELL’ARTE vi premierà.
    preciso che conosco il valore dell’arte quando ha una qualità socio culturale di alto livello,ma qui non cè duschamp,man ray,bacon,boetti o schifano…
    mi sembra che questi siano i tempi dell’arrembaggio,della provocazione retorica destinata a quelli che sono a digiuno della storia……