closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rovesci d'Arte

Com’è cara la cacca d’autore…

 

Le sue entrate in scena non lasciano mai indifferenti. Lui è Wim Delvoye, l’artista belga che tatuò i maiali (ora con i simboli di Louis Vuitton), che proiettò radiografie di accoppiamenti sessuali e che inventò unmacchinario imponente dal nome “Cloaca” che simulava le funzioni di un apparato digerente, con tanto di cibo ingurgitato e poi espulso sotto forma di.. cacca. Ora quel rifiuto è stato battutto, qualche giorno fa a 7.500 euro: tanto vale da Christie’s, a Amsterdam, un lotto di escrementi per un lotto di escrementi, soprattutto se a produrlo artificialmente ci ha pensato l’artista fiammingo. Silenzio della casa d’aste sul collezionista coprofilo. «È stata presentata un’offerta scritta anonima», hanno assicurato alcuni rappresentanti di Christie’s. L’opera è stata venduta sotto vuoto ed è il risultato dell’installazione «Cloaca». Era ben più concettuale in confronto la famosa “Merde d’artiste” di Piero Manzoni, mentre più vicina può considerarsi la Madonna effigiata da Chris Ofili, dipinta con colori e sterco di elefante tanto da far tremare i polsi al clero e essere accusata di “blasfemia”

Le sue entrate in scena non lasciano mai indifferenti. Lui è Wim Delvoye, l’artista belga che tatuò i maiali (ora con i simboli di Louis Vuitton), che proiettò radiografie di accoppiamenti sessuali e che inventò unmacchinario imponente dal nome “Cloaca” che simulava le funzioni di un apparato digerente, con tanto di cibo ingurgitato e poi espulso sotto forma di…super cacca!

Quando il lavoro arrivò in Italia, successe il finimondo, ora invece si è impreziosito assai. E quel rifiuto è stato battutto, qualche giorno fa, a 7.500 euro: tanto vale da Christie’s, a Amsterdam, un lotto di escrementi, soprattutto se a produrlo artificialmente ci ha pensato l’artista fiammingo. Silenzio della casa d’aste sul collezionista coprofilo. «È stata presentata un’offerta scritta anonima», hanno assicurato alcuni rappresentanti di Christie’s. L’opera è stata venduta sotto vuoto ed è il risultato dell’installazione «Cloaca». Era ben più concettuale in confronto la famosa “Merde d’artiste” di Piero Manzoni, mentre più vicina può considerarsi la Madonna effigiata da Chris Ofili, dipinta con colori e sterco di elefante tanto da far tremare i polsi al clero e essere accusata di “blasfemia”.