closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Antiviolenza

Chi lavora sulla violenza

LAVORO VIOLENZE GENERI GENERAZIONI – Femminilizzazione dello spazio pubblico, crisi, diritti, nuove identità, produzione-riproduzione,lavoro di cura, lavoro sessuale, lavoro delle operatrici antiviolenza, nuovo welfare e autodetrminazione

Come si lavora sulla violenza? chi sono le operatrici che intervengono sulla violenza subita da una donna, che tipo di intervento fanno e quali sono i parametri e i criteri individuati dalle dichiarazioni Eu e Onu e dalle prescrizioni delle leggi regionali sui centri antiviolenza? e soprattutto quali sono le figure professionali che occorrono in un lavoro che non  si improvvisa e su cui è necessaria una preparazione attenta e articolata? Con circa 125 centri antiviolenza operativi oggi in Italia, è ancora per lo più assente una sintesi comune sulla metodologia d’accoglienza alle vittime di violenza che possa essere resa disponibile a operatrici, operatori sociosanitari e alle forze dell’ordine, in modo tale da rendere organico ed efficace il sistema degli interventi a sostegno di queste donne, soprattutto per quello che riguarda la violenza domestica, che ormai troppo spesso si conclude con un femmicidio in Italia, e che viene considerata ancora come un reato “meno grave” rispetto alla violenza agita da “sconosciuti” ma che al contrario necessita di interventi mirati e complessi per le dinamiche che si svolgono all’interno di un nucleo familiare e all’interno di relazioni intime. Per discutere di questo (e di molto altro), oggi si è aperta a Velletri, vicino Roma, la Scuola estiva di politiche di genere promossa da BeFree – cooperativa sociale contro la tratta, violenza e discriminazioni – e che si svolgerà fino al 7 settembre presso Centro Studi Ecumene (Velletri, via del cigliolo 141) dal titolo “Le politiche in genere”, a cui si può partecipare anche solo per una giornata (previa iscrizione). Per chi fosse interessata/o ad approfondire, diamo di seguito le coordinate.

Info: [email protected]

Per iscrizioni:

http://www.provincia.roma.it/percorsitematici/formazione/progetti/4490

Agorà – Scuola del Sociale – Via Cassia, 472 –  Roma

Tel. 06 3314643 Fax 06 33660196

e-mail: [email protected]

_______________________________________

In basso il programma dell’intera settimana del corso “Le politiche in genere”

LUNEDI 3 settembre

MATTINA 9.30 – 13.30
Saluti: Francesca Brezzi e Giulio Marcon
Introduzione
Angela  Ammirati – BeFree
“L’Identità di genere tra vecchie e nuove forme di lavoro”
– Lea Meandri (scrittrice,saggista)
– Cristina Morini (saggista-giornalista)
Dibattito
POMERIGGIO  15,00 – 19,30
“Lavoro, non-lavoro, donne nella crisi”
– Biagio Quattrocchi (economista)
– Claudia Pratelli  (CGIL)
– Lavoratrici Omsa
– Paola Masi (Costituente Casa Internazionale delle donne)
– Milvia Spadi (Radio 2)
SERA
Spettacolo
Nicoletta Salvi Menestrella femminista
MARTEDI 4 settembre
MATTINA 9.30 – 13.30
“Lavoro, discriminazioni e nuove soggettività”
– Regina Satariano (Consultorio Trans/genere)
– Renato Busarello (Laboratorio Smaschieramenti)
– Federica Festagallo (Befree)
– Pilar Saravia (Immigrazione UIL – Roma)
– Roberta Pompili (antropologa – Univ Perugia)
Dibattito
POMERIGGIO 15,00 – 19,30
“Lavoro sessuale, scelte, diritti, autodeterminazione”
– Pia Covre (Comitato Diritti Civili delle Prostitute)
– Oria Gargano (Be Free)
– Rho
– Stefano Ciccone (Maschile Plurale)
SERA
Massaggi collettivi a cura di Marzia Marziana
MERCOLEDI 5 settembre
MATTINA 9.30 – 13.30
Laboratori a scelta
NUOVI STRUMENTI PER IL LAVORO SOCIALE
  • Loretta Sebastianelli
  • Laboratorio di scrittura creativa: “Amo la luna che proietta la mia ombra in avanti” Elena Fazio / Angela Sajeva
  • Laboratorio di “Narr-Azione”
POMERIGGIO 15,00 –19,30
“Tempi di vita e tempo di lavori”- (Produzione-riproduzione, Lavoro di cura)
– Alisa Del Re (politologa Università degli Studi di Padova)
-Eleonora Cirant (giornalista, scrittrice)
-Sandra Burchi (filosofa, Università di Pisa)
SERA
Presentazione libro
“Contributo alle teorie della Performance. Esercizio in ottica di genere”
Anna Maria Civico
GIOVEDI 6 settembre
MATTINA 9.30 – 13.30
“Ruolo professionale dell’operatrice antiviolenza”
-Coordina Luisa Betti (Giornalista – il Manifesto)
-Claudio Cecchini (Assessore alle Politiche Sociali – Provincia di Roma)
-Mariella Zezza (Assessore al Lavoro e alla Formazione – Regione Lazio)
-Lavinia Mennuni e Patrizia Piomboni (Pari Opportunità – Comune di Roma)
-BeFree
-Differenza Donna
-Le Erinni
-Lilith
-Casa Internazionale Donne,
-Telefono Rosa,
-Maria Grazia Passuello (Solidea)
POMERIGGIO 15,00-19,30
Laboratori a scelta
NUOVI STRUMENTI PER IL LAVORO SOCIALE
  • Elena Fazio / Angela Sajeva
  • Loretta Sebastianelli
  • Laboratorio teatrale a cura di Chiara Casarico
SERA
Spettacolo teatrale di Chiara Casarico e Tiziana Scrocca
Compagnia “Il naufragar m’è dolce”
VENERDI 7 settembre
MATTINA 9.30 – 13.30
Dibattito-tavola rotonda Welfare, diritti, autoderminazione
– Teresa di Martino (Diversamente occupate)
– Flavia Poli (Network Precario)
– Eleonora Forenza (Forum delle donne)
– Maria Pia Pizzolante (Tilt)
– Cinzia Paolillo (daSud)
POMERIGGIO 15,00-19:00
Laboratori a scelta
NUOVI STRUMENTI PER IL LAVORO SOCIALE
  • Elena Fazio / Angela Sajeva
  • Loretta Sebastianelli
CONSEGNA ATTESTATI
PARTENZA PRIMA DI CENA