closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rovesci d'Arte

Cappella Sistina chiusa per lavori. Papali

Non saranno molto fortunati i turisti che si accingeranno a visitare Roma in questa circostanza straordinaria di “vacanza” papale e “vacanza” politica. La Cappella Sistina affrescata da Michelangelo, gemma artistica della capitale, sarà chiusa per tutto il periodo del conclave. E’ qui infatti che si svolge la tradizione millenaria dell’elezione del pontefice, uno dei rituali più sconosciuti al mondo. La Cappella celebre per la sovrumana fatica pittorica del Buonarroti (la volta, 1508-1512), la parete di fondo (Giudizio Universale, 1535-1541), senza dimenticare i riquadri alle pareti con affreschi di Sandro Botticelli, Pietro Perugino, Pinturicchio, Domenico Ghirlandaio, Luca Signorelli, Piero di Cosimo, è stata allestita come un grande set – arredamento speciale, sedie in ciliegio contrassegnate dai nomi dei cardinali elettori, stufe, pavimento rialzato. Ci sono volute quaranta persone per cambiarle i connotati e renderla da luogo fra i più frequentati al mondo da pellegrini e turisti a  stanza segreta da cui uscirà la fumata bianca (è stato installato un apposito comignolo sulla sua copertura). Agli stranieri e agli appassionati d’arte di tutto il pianeta non resta che sperare che non ci siano troppe fumate nere…

cappella-sistina