closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rovesci d'Arte

Body art collettiva, dalle nozze alla reliquia del papa fino a bin laden

La body art – che ha lanciato l’idea di corpo come luogo politico – è tornata in forma planetaria, aiutata dai potenti mezzi delle tv del globo. Da rito intimo, da consumarsi in una galleria privata, al cospetto di pochi eletti, si è trasformata in cerimonia collettiva e catartica, evento massificato dai contorni fra il demoniaco e l’isterico. E’ così che si possono leggere, in sequenza, gli ultimi macro-show cui abbiamo assistito: le «royal wedding» di William e Kate, la beatificazione del papa reliquia già da vivo, l’uccisione di Osama bin Laden con tanto di «persona» (nel senso pirandelliano di scollamento fra identità e maschera) inghiottita nelle acque del mare. Corpi apparenti e corpi in sparizione. Corpi sofferenti e corpi di folle in delirio. L’atto non è lo stesso, ma il set sembra essere simile. Perché le icone della monarchia coniugate insieme a quelle della chiesa finiscono nell’estasi del sangue vendicativo, risvegliando una «body art» inedita, un po’ tecnologica e un po’ arcaica, mediatica e archetipica. La foto del nemico numero uno trucidato, che ha fatto il giro del mondo, si è rivelata essere un falso. Nell’abbazia di Westminster i due sposi sono entrati e hanno recitato con gesti e frasi preparate a uso e consumo del mondovisione. A piazza san Pietro anche le lacrime dei pellegrini erano spettacolari, a metà fra il virtuale e il reale. La distinzione non è più tanto netta.

  • mirko

    ho sempre pensato che la realtà è sufficiente a sostituire la cosidetta body-art e tutte quelle forme di concettualità gratuita dettata e gestita dai soliti mercanti-galleristi che pensano solo a inventare pseudo-artisti per creare
    un commercio pompato da aste fasulle ecc…ecc..

  • http://WWW.ARTETIVULAB.COM FABIO

    ARTETIVU’LAB

    SELEZIONE SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE ARTISTI, PITTORI, SCULTORI, FOTOGRAFI
    Per partecipare alla selezione si prega di inviare curriculum artistico e soprattutto 5 foto del vostro ultimo ciclo artistico e un recapito telefonico per essere ricontattati in caso positivo a questo indirizzo e-mail: artetivu.fabio@gmail.com

    Fabio R., Staff Laboratorio ARTETIVU’

    http://www.youtube.com/watch?v=k2CPFRh8ByQ