closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
La rete nel cappio

Bill Gates, il filantropo

Bill Gates è un personaggio controverso. Amato da molti, criticato da altrettanti per come ha gestito la Microsoft,

Gates  è da tempo in tour con la sua compagna e moglie, Melinda Ann French, per raccogliere fondi per la fondazione filantropica fondata nel 2000. In un discorso tenuto di fronte ai parlamentari europei ha criticato fortemente l’indifferenza di molte imprese, banche, compagnie minerarie sull’aumento della povertà nel mondo causato dalla crisi economica. Sulla stampa internazionale il discorso di Bill Gates è passato quasi inosservato, visto che tra i grandi quotidini europei ne ha dato notizia solo l’inghese The Guardian. Secondo Bill Gates, i fondi destinati a finanziare progetti in favore dei poveri nel mondo somo pochi (solo il 2 per cento delle donazioni private vengono da imprese e banche), mentre il numero dei poveri è aumentato vertiginosamente (secondo un documento della Fao, oltre il quaranta per cento della popolazione mondiale vive al di sotto della soglia di povertà). Finora la Bill&Melinda Gates Foundation i poveri sono in maggioranza contadini e nei prossimi anni una quota rilevante dei fondi destinati a iniziative filantropoche andrà a progetti che riguardano proprio lo sviluppo di una produzione agricola svolta dai contadini proprietari del loro “pezzetto di terra”. Inoltre dovranno essere progetti ecosostenibili e che puntino all’autosufficienza alimentare e alla sovranità alimentare dei paesi coinvolti. Una scelta che suona come una risposta alla critiche che hanno coinvolto la scelta della fondazione di finanziare progetti basati sulle coltivazioni intensive e sull’uso di tecnologie inquinanti.

Durante il discorso, Bill Gates ha anche illustrato i risultati del progetto di vaccinazione e di sostegno ai bambini nel Sud del mondo che ha visto la sua fondazione investire centinaia di milioni di dollari. Il fondatore della Microsoft si dice soddisfatto dei risultati raggiunti, anche se ha tenuto a sottolineare che la mortalità infantile è ancora diffusissima in molti paesi nel Sud del Mondo.