closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Attacco di Robot Assassini

Sopra, il video che abbiamo girato l’altroieri della battaglia campale fra robot psicopatici che si sono fronteggiati su una strada al centro di Los Angeles. Dietro alla sconcertante ecatombe  c’era lo zampino di Mark Pauline, fondatore e forza motrice dei Survival Research Laboratories che da tre decenni seminano il panico meccanizzato in perfomance a base di cyborg specializzati in violenza e distruzione. Il collettivo basato a San Francisco recupera l’opera robo-dadista di artisti come Jean Tinguely in un lavoro che sottrae la prassi tecnologica al domino militare-industriale e lo scatena in anarchici balletti futuristi. SLR ha prodotto numerosi adepti e apostoli come dimostrano le regolari istallazioni al fetival di Burning Man. E’ anche vero che la novita’ dell’invenzione e’ stata diluita nella misura i cui le battaglie fra robot e concorsi fra inventori sono diventate ormai format di reality TV e naturalmente proliferate a Hollywood (vedi Transfromer & dintorni). D’altro canto il tema delle macchine  combattenti – o senzienti – sempre piu’ attuale, conferma la lungimiranza del lavoro di SRL. L’edizione di gennaio di Wired USA dedica allo stato attuale della robotica l’articolo di copertina ricordando che grazie agli straordinari svluppi e della robotica stiamo verosimilmente per assistere ad una nuova rivoluzione industriale che come la prima, avra’ un prevedibile, e catastrofico, effetto sull’occupazione “umana”. E tanto per ribadirlo  ecco la notizia del robot messo a punto in Giappone per la  raccolta delle fragole (qui sul sito di Singularity Hub, bell’aggregatore di notizie sull’era ventura delle macchine) . Non che non sia lodevole la liberazione dalla fatica immane  di certi mestieri, ma chi crede che l’introduzione di robot risolvera’ i problemi dei lavoratori agricoli, gia’ sfruttati poi resi  “inutili”,  forse  ha perso qualche puntata. E naturalmente negli anni in cui Pauline e i suoi hanno costruito le loro macchine, il lavoro e’ continuato, con ben altri budget,  sullo sviluppo di robot militari, vedi l’incredibile e inquietante prototipo di  bestia meccanica ad uso dell’esercito sviluppato da DARPA, la divisione tecnologica del pentagono.

Buon Natale a tutti.

Luca Celada