closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Arizona: l’ora dei Feds

Little Rock, 1957. L'integrazione federale dell scuole nel quadro di Norman Rockwell

Nella tradizione degli interventi federali a favore dei diritti civili, il dipartimento di giustizia dell’amministrazione Obama ha sporto denuncia contro la legge anti immigrati che istituisce il reato di clandesitinita’ in Arizona. La legge che dovrebbe entrare in vigore a fine mese, autorizza la polizia a fermare ed interrogare individui “sospettati” di non esesere in regola. Gli avvocati del ministero hanno chiesto l’annullamento del decreto perche’ anticostituzionale dato che arroga all’autorita’ locale la legislazione in materia di competenza federale. In pratica Washington teme un regime in cui ogni singolo stato possa autonomamente varare statuti influenti sulla politica dell’immigrazione. Accanto alla considerazione giurisdizionale c’e’ la preoccupazione, da subito espressa da Obama, sull’escalation di un movimento xenofobo lesivo dei diritti civili degli ispanici, principale minoranza della nazione, che sempre in Arizona  ha scaturito quest’anno un’altra legge che vieta l’insegnamento di corsi di cultura ispanica nei college statali.