closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Animation Nation

animated-features-Oscar2010

In un anno non particolarmente brillante per la qualita’ dei film, la concorrenza piu’ agguerrita alla vigilia della stagione dei premi hollywoodiani si preannuncia nella categoria di animazione. I lungometraggi a cartoni disribuiti  nel 2009 sono circa una ventina per cui sia i Golden Globe che gli Oscar potranno nominare 5 candidati animati invece dei soliti 3 (per i regolamenti interni la quantita’ di candidati dipende dal numero complessivo dei film prodotti). Quest’anno i soliti geni della  Pixar (UP) affronteranno i “cugini” Disney (Principessa e il Ranocchio), la Dreamworks ha Mostri contro Alieni, la Sony presenta Piovono Polpette, dal Giappone arriva il Ponyo del maestro Hayao Miyazaki la Focus guida il revival del “passo uno” simulato digitalmente (“9”) e ibrido (Coraline). Il rinascimento della tecnica “stop motion” e’ confermato da Fantastic Mr Fox di Wes Anderson che nell’originale e ha le voci di Meryl Streep e George Clooney. Insomma un genere sempre piu’ importante e vario come dimostra la Christmas Carol di Robert Zemeckis, originale applicazione del performance capture basato su attori veri acquisiti dal computer e graficamente elborati la tecnica portata a massima fruizione dall’ Avatar di James Cameron dove il performance capture e’ ibridato con la live action. Ed e’ proprio il successo del genere animato che induce un numero sempre maggiore di autori (in primo luogo John Lasseter della Pixar) a chiedere che la categoria venga abolita e che i cartoon vengano considerati semplicemente opere di cinema da giudicare in base alla trama e alla realizzazione.

best-animation-oscar