closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
losangelista

Ancora Scientology

Tom Cruise e David Miscavige, capo di Scientology

Il nostro post sulle dimissioni del regista Paul Haggis dalla chiesa di Scientolgy ha provocato l’immediato commento di Fabrizio D’Agostino, rappresentante di Scientolgy in Italia.  La solerzia di D’Agostino nel pattugliare internet e controbattere ogni riferimento negativo alla propria fede  e’ sicuramente esemplare e ci sentiamo onorati di non essere stati trascurati nella nostra piccola nota sull”apostasia” di Paul Haggis – “tradimento” eccellente di cui naturalmente a Hollywood si parla parecchio specie in seguito al citato articolo del New Yorker, che ha raccolto i giudizi assai negativi del regista sulla sua ex religione. La battaglia di Scientolgy per essere considerata “vera religione” e’ in fondo comprensibile dal punto di vista di un organizzazione per la quale la legittimizzazione significa un maggior numero di potenziali adepti e, per la sua struttura commerciale, maggiori fatturati. Ci sentiamo addirittura di associarci al consiglio dello stesso D’Agostino e invitare ognuno alla visione di uno dei video postati sul sito Scientology, ad esempio una delle prediche di David Miscavige,  per lasciare ad ognuno la valutazione sulla surreale ibridazione di  televendita, iconografia kitsch e telepromozione berlusconesca con cui e’ confezionata la liturgia scientology.  Ognuno naturalmente e’ libero di praticare i percorsi spirituali e esistenziali che meglio crede, siano religiosi, politici o laici – perfino la psicanalisi, che scientology considera invece alla stregua di pernicioso lavaggio del cervello. Il successo di Scientology e’ semmai un dato atropologico sul bisogno degli homo sapiens di associarsi in comunita’ “religiose” – mentre crediamo che altre siano le valutazioni possibili sulle aggressive campagne legali e di immagine con cui questa chiesa persegue i propri interessi e combatte, spesso con la diffamazione, il punto di vista dei numerosi “apostati”. Quanto alla “percezione delle nuove religioni come pericolose per la liberta’ di religione e per l’ordine pubblico”  citata da D’Agostino ci dissociamo con forza dato che ci sembra ben assodato che lo siano in medesima misura le religioni tutte. Antiche, recenti e di ogni epoca i sistemi di credenza organizzati attorno a dogmi assoluti sono intransigenti e intolleranti per definzione, fonte storica e costante di flagello di cui diffidiamo profondamente anche quando dispongono di luccicanti siti internet..

  • Fabrizio D’Agostino

    Gentile sig. Celada,

    rispettando le sue opinioni, che sono esplicitamente e aprioristicamente antireligiose, la ringrazio per aver riconosciuto il diritto di credere e di aver consigliato ai lettori di visitare il sito ufficiale della Chiesa di Scientology.

    Cordiali saluti,
    Fabrizio D’Agostino

  • effe

    ok, però per par condicio religiosa bisognerebbe segnalare anche
    http://www.coltranechurch.org/
    e riconoscere ai lettori il diritto di credere quale sia meglio…

  • guido

    ……….chissà se tra tutti quelli che ne parlano qualcuno entra in merito alla fondatezza della dottrina, alla sua liturgia.
    Credo il confronto troppo arduo, una per tutte L’ETICA.

  • martino

    Scientology deve essere perseguita in quanto associazione a delinquere.

  • http://ww.lronhubbard.org domenico

    Credo che sia opportuno vedere anche il sito lronhubbard.org per avere completezza di infomazioni pertinenti.

  • mat

    caro sig. luca celada
    vorrei fare un piccolo commento per ciò che riguarda la sua opinione anti religiosa che potrebbe essere condivisa appieno; ma ad una osservazione più accurata il suo punto di osservazione pare essere leggermente incompleto.
    se noi studiassiomo in maniera accurata i dogmi e le usanze religiose ci renderemo subito conto che in prevalenza cercano di insegnare all’uomo un sentimento di amore reciproco tolleranza e fretellanza; e se andassimo ancora più affondo ci renderemo conto che la religione in realta cerca di dare all’uomo quella conoscenza affinche si ricongiunga con quella coscienza cosmica o dio. naturalmente per una intelligenza positivista questo è un argomento senza alcun fondamento, ma non trovo corretto discutere sulle credenze altrui; dopo tutto anche una ideologia può trasformare le persone in fanatici pronti a tutto.. basta guardare nel passato e se ne trova testimonianza, pensiamo alla rivoluzione francese che da una idea di uguaglianza, fratellanza e liberta si è trasformata in una carneficina; o se vogliamo possiamo anche ricordare il comunismo che con li stessi principi ha perpetrato massacri e genocidii,non che controllo, censura e soppressione di chi la pensava diversamente; e se vuole si può fare anche un parallelo con le religioni; la bibbia può essere il manifesto del partito comunista e Marx il profeta, togliati e berlinguer alcuni santi della causa… come vede anche il comunismo di cui lei è credente non è niente di diverso da qualsiasi altra religione che lei ha contestato…. se si facesse un’analisi con onestà intellettuale e in maniera oggettiva, si noterebbe che non sono le ideologie i dogmi o le credenze a uccidere o a creare stragi ma bensi gli uomini che se ne appropriano e le trasformano per piegarle a i loro scopi malvagi di soppressione e di controllo delle masse….
    cordiali saluti

  • Pier Paolo

    Lo so che non c’entra una mazza con l’articolo ma l’avete vista la faccia dei due personaggi (Tom Cruise e David Miscavige) fotografati?
    Con delle espressioni così c’è da aggiungere altro?

  • Fabrizio

    Ma la Ducati che ci azzecca con Scientology? Una bicicletta a pedalata assistita non è abbastanza cool o Miiscavige me la passa come mezzo di trasporto dianetico? Prima di iscrivermi vorrei essere rassicurato perchè sono un metro e 63 e col Ducati non poggio i piedi saldamente a terra ai semafori.