closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Islamismo

Alle europee io ci proverò

Ho deciso di candidarmi alle elezioni europee nella lista di Sinistra e Libertà.
Ho rifiutato in passato altre proposte quando forse era più facile.
Oggi voglio dare il mio piccolo contributo a una nuova forza politica che unisce tanta parte della sinistra per il raggiungimento del quorum.
E poi si tratta di Europa, di politica internazionale, di cose di cui mi sono occupata ormai da più di trent’anni, con lo sguardo rivolto verso il Mediterraneo per una politica di pace.
Laicità e uguaglianza saranno le mie linee guida  per sostenere i diritti dei migranti e la lotta delle donne contro tutti i fondamentalismi.
Dopo le tante sconfitte della sinistra si può coltivare delusione e amarezza, oppure scegliere di impegnarsi di nuovo e di più.
Io ci proverò.

Che ne pensate?

Durante la campagna elettorale questo blog sarà congelato ma ne avrò un altro sul mio sito: www.giulianasgrena.it

  • Stefano

    Penso che fai bene!
    Vendola non mi piace assai, soprattutto ora che a sinistra c’è bisogno di unire le forze pù che disperderle.
    Sono cosciente che questo ritornello è sentito e risentito…ma questo è quello che penso.
    Nonstante ciò sono convinto che sarai una grande risorsa nel consesso europeo e ti auguro davvero la ventura, per noi soprattutto, di essere eletta.

  • http://mir.it/servizi/ilmanifesto/islamismo/ giuliana

    sono d’accordo sulla necessità di unire la sinistra, ma purtroppo c’è chi si deve assumere delle responsabilità. Da qualche parte bisogna ricominciare e io spero di poter dare un piccolissimo contributo.

  • Gianpaolo Sartori

    in bocca al lupo. anche se voterò rifondazione.

  • Marco

    Giuliana,
    leggo sempre i tuoi documentati articoli di analisi internazionale su “Il Manifesto” e come tanti conosco e seguo la tua militanza civile, che certamente é tuo proposito continuare nella campagna elettorale e, speriamo, oltre. Credo che oggi più che mai sia necessario avere tante voci come la tua che alzino il livello di una battaglia politica che sappia portare la Sinistra fuori dalle secche della subalternità e/o della divisione, mentre su tanti media imperversa il conformismo e le “verità” di regime propalate dal pensiero unico berlusconiano. Quindi il mio é un sicuro appoggio alla tua candidatura al Parlamnto Europeo, pur nella consapevolezza che sarà una battaglia aspra e difficile.

    Marco Palleroni

  • http://www.shia-islam.org ammar de martino

    Salve,
    mi chiamo Ammar De Martino sono un italiano entrato nel 1983 nell’Islam faccio parte della redazione de “Il Puro Islam”, periodico che ha visto la luce nel 1991. Sono da anni abbonato a “Il manifesto” dal quale qualche volta traggo notizie per la nostra agenzia di stampa on line.
    Rispetto alla cosiddetta “destra” usi nei riguardi dell’Islam un linguaggio, apparentemente, diverso ma nella sostanza sei, purtroppo, lontana anni luce dall’Islam che per te rimane qualcosa di diverso, aggiungerei, forse incomprensibile. La pratica religiosa a cui segue un comportamente quotidiano ispirato ai principi islamici è la logica conseguenza dell’esperiena personale del credente. Conosco diverse persone, uomini e donne, che sono state in Medio Oriente e sono entrate nell’Islam, vi sono donne italiane che in seguito a matrimoni con musulmani, hanno accettao tale Religione. In seguito hanno divorziato, per vari motivi, ma sono rimaste ugualmente musulmane e ti assicuro che non ausoicano il tuo intervento per essere “liberate dal velo” che sono fiere ed orgogliose di portare poiché oltre ad essere un precetto coranico e, in questo secolo, anche il segno distintivo di una donna che presa coscienza della sua condizione vuole essere alternativa a questa società occidentale che in fondo a te, tutto sommato, piace. Sicuramente sei una donna sincera, ma non puoi comprendere il percorso spirituale di una donna musulmana perché non sei tale.Per una donna musulmana non c’è solamente il velo, c’è la Preghiera quotidiana, la ricerca interiore, la cura,unitamente al suo sposo, della propria famiglia, c’è la solidarietà verso tutti gli emarginati e i diseredati del mondo, solidarietà al quale ogni musulmano deve essere votato poiché dopo la dihiarazione di fede che recita: “C’è un solo Dio e MUhammad (pace su di lui e sulla sua Famiglia) e il Suo Messaggero”, l’Islam è anche dottrina di liberazione dei popoli”.

  • Francesco

    Sono contento che tu ci sia,ero già contento della nascita di Sinistra e Libertà, ora ho un motivo in più per votarla.
    Grazie Giuliana!

  • Giuliano

    La scelta di Sinistra e Libertà non è la mia.
    Però fa piacere una presa di posizione e di impegno come la tua: in questo momento grave ce n’è bisogno da parte di tutti, ognuno dal suo posto, senza settarismi nella sinistra, che è molto più ampia e varia di quella rappresentata dai partiti.

  • ANTONIO PINNA

    Fa piacere che una donna con la tua sensibilita dia una spinta a questo nuovo progetto della sx.Giuliana PER FAV.QUANDO COMUNICHI CON I CITTADINI PARLA COL CUORE.CERCA DI ENTRARE NELL,ANIMO DELLE PERSONE,PER PROVARE, A SVEGLIARE LE TANTE COSCIENZE ADDORMENTATE.DAL PROFONDO DEL CUORE BUON LAVORO E BUONA COMUNICAZIONE!

  • Antonio

    Sono deluso dalla tua scelta che, purtroppo, è anche quella del Manifesto. Non serve creare nuovi partiti ma consolidare e ri-fondare quelli esistenti. Da questo punto di vista il processo di riunificazione del PRC e del PdCI, con tutti i suoi limiti, è già un passo in avanti. L’idea di “sfasciare” putroppo sta dilaniando gli eredi del PCI fin dal 1991 con il risultato che la sinistra rischia di non essere più rappresentata nelle istituzioni oppure, come credo accadrà a questo eterogeneo raggruppamento di vendoliani, socialisti e verdi, di divenire un’ancella del centro-sinistra. Inoltre un gruppo eterodosso come il Manifesto non dovrebbe sottovalutare che alla guida del PRC, oggi, c’è non uno stalinista ma Paolo Ferrero, ex-DP, con una propria cultura di radicalità, riscatto escatologico, comunismo, non sempre integrata negli schemi tradizionali.
    Detto questo mi auguro che sia Rifonazione che Sinistra e libertà superino il quorum, quanto meno per sconfiggere il progetto di bipartitismo all’americana.
    Antonio

  • http://mir.it/servizi/ilmanifesto/islamismo/ giuliana

    Anch’io mi auguro che sia Sinistra e liberta che Rifondazione prendano il quorum. La scelta di candidarmi con Sinistra e Libertà è una scelta personale e non riguarda il Manifesto.

  • http://www.edizioni7mari.com marco sbandi

    Penso che sinistra e libertà nasca come lista anti-sinistra già nel nome :
    sinistra diversa da libertà e quindi perdenti entrambe.
    Peccato quindi per la scelta della lista,
    altrimenti sarebbe stata una buona notizia.

  • http://bodrato.it/ Marco

    Ancora non so cosa votero` alle europee, PRC+PdCI? O Sinistra e Liberta`? In ogni caso, il “rischio” che una persona con le tue capacita` vada al parlamento europeo, lo corriamo assai volentieri!

  • Vito A.

    Ciao Giuliana,
    la tua scelta e’ ottima. Personalmente non amo i giornalisti che scendono in campo, ma il manifesto se lo puo` permettere essendo un giornale di sinistra. La scelta della lista mi pare quasi obbligata. Spero si superi la soglia di sbarramento.

  • guglielmo

    sinistra e Libertà una scelta giusta per una compagna del profondo Nord sono convinto della tua elezione buon lavoro guglielmo

  • angelo

    auguro a giuliana di essere eletta alle europee.
    Non aavrà il mio voto,perchè la lista che ho scelto è rifondazione comunista.
    Tanti auguri a tutti,perchè il quorum venga superato da tutte le liste di sinistra.
    Coraggio è ora di incominciare una nuova resistenza

  • Simon

    Ottimo. A sinistra per la libertà, con intelligenza e serietà.

  • daniele

    fai bene ad impegnarti in politica
    ma io voterò comunista

  • laura

    Giuliana, sinceramente avrei preferito avessi scelto un simbolo più coerente, più di sinistra e con meno sguardi al mondo del pd. Ogni volta che il pd (o ds) erano tra i piedi, la sinistra c’ha rimesso. Unire la sinistra è un conto, essere con il pd è tutt’altro e non se ne fa segreto. La mia scelta è la lista comunista e non per arheologie politiche come viene detto nel tuo partito ma perchè è l’unica sinistra che vedo e che mi rappresenta. Certo, se ci fossi stata tu sarei stata più contenta. Mi stupisco, invece, non per polemica proprio per la stima che ho nei tuoi riguardi, che non ti turbi stare in un partito con un Craxi che non ha mai preso le distanze dal padre, anzi. Insomma,tutte le battaglie, contro il pd ieri, contro quelli ambigui sempre, contro craxi l’altroieri…ma dove sono finite? Dov’è finita l’incazzatura per il fatto che non scesero in piazza con noi per il rispetto del programma?
    L’appartenenza ad un partito, ed accettare la candidatura, è una condivisione totale del pensiero del partito in quanto lo rappresenti,lo condividi tutto davvero? Sei convinta che il comunismo sia un male? Sei convinta che noi comunisti siamo solo reperti storici? Sei convinta che per un’amministrativa vada bene aprire all’udc? Che il comunismo sia solo una “tendenza culturale” Sono basita e dispiaciuta.
    Sulla scelta personale e non del manifesto, credo che il manifesto appoggerà la tua candidatura senza se e senza ma,(sei una di loro, è normale) un altro giornale che non parlerà della lista comunista, ma per fortuna le elezioni finiranno a giugno, un mese d’astinenza lo reggerò, poi torno a leggerlo, non ne posso fare a meno. Le scelte personali non si discutono,ma chiedere come si sia arrivati a cambiare idea su fatti e persone, credo sia legittimo.
    Scusa per la lungaggine,buon lavoro e in…. alla balena.

  • http://mir.it/servizi/ilmanifesto/islamismo/ giuliana

    io non penso che il comunismo sia un reperto archeologico, ma mi sembra che dalle cose che scrivi sei tu a pensarlo
    giuliana

  • laura

    Veramente io ho riportato le dihiarazioni dei dirigenti di sinistra e libetà.
    Una per tutti,la “tendenza culturale” fu un omaggio di bertinotti.
    Questo è Vendola alla presentazione: non abbia il torcicollo, che non sia fissato con le vicende mitologiche del passato ma che abbia curiosità del futuro’
    Sulla lista comunista e anticapitalista:’Non voglio vivere in una catacomba ideologica – ha detto Vendola – voglio vivere nella società, capire cosa sta cambiando nel mondo del lavoro, nelle città, nel cuore delle giovani generazioni. Confrontarmi con la vita viva piuttosto che seppellirmi in un sepolcro di mitologie”.
    (e questi sono quelli più di sinistra…gli altri non li riporto nemmeno)
    Io nonmi ci sento nè un reperto archeologico nè in una ctacomba ideologica, il tuo segretario e he tu rappresenti,questo dice.
    Insieme all’apertura all’Ucd e al pd.
    Laura

  • Francesca

    Ottima decisione.
    Ti voterei sicuramente se fossi maggiorenne, comunque avrai il sostegno di tutta la mia famiglia.
    Auguri e buon lavoro!

  • mauro

    facci sapere cosa vuoi che scriviamo.La moderazione fatela sulle offese e i riferimenti personali,non sulle idee.Vedo che non tutti i commenti vengono pubblicati.Inizi bene la tua campagna elettorale a sinistra.

  • http://mir.it/servizi/ilmanifesto/islamismo/ giuliana

    esatto. la moderazione viene fatta quando vengono chiamate in causa persone diverse da me

  • mauro

    Si,ma sul pacifismo,o su quello che a sinistra a partire da te visto che scrivi pubblicamente sul manifesto ed hai il privilegio,da giornalista,di farti ascoltare con quello che pensi diversamente da numerosi cittadini e compagni che nella societa’dello spettacolo sono esclusi dalla partecipazione e dalla discussione,la tua concezione e’chiara e non sei la sola,a sinistra,ad adottare delle posizioni non sufficientemente chiare rispetto alla drammaticita’di quello che stiamo vivendo.Gli amici dei palestinesi o dei curdi o di qualsiasi popolo vittima di colonialismi od imperialismi,hanno vita dura.Qui si arriva a ricoprire alte cariche del parlamento europeo ed ad essere invitate a Canale 5 a rifilare le solite frasi ad effetto sulla pace e la fratellanza in tempi di copertura mediatica totale a genocidi e sopraffazioni.Forse allora questo mondo non e’cosi’brutto come lo si dipinge.Il vicepresidente del Parlamento europeo e’un personaggio pubblico,eletto con i voti degli elettori e che si assume le proprie responsabilita’e mette la sua faccia su quello che dice.
    Non ha bisogno di essere protetta da una censura “politically correct”.Alla faccia del dibattito intellettuale ,qui c’e’ gente che da militanti di sinistra si e’sempre fatta il culo.E per questo questo non e’un riferimento personale fare nome e cognome.Noi non siamo una casta.

  • Patrizia

    Cara Giuliana, ti faccio tanti auguri. Ho scelto di votare Sinistra Europea alle europee e Sinistra e Libertà alle Provinciali. Cerco di fare il possibile perchè il popolo di sinistra a me vicino scelga comunque di votare. Buon lavoro.

  • http://mir.it/servizi/ilmanifesto/islamismo/ giuliana

    bisognerebbe finirla di considerare tutti una casta, perchè c’è anche la casta di chi continua ad accusare gli altri senza motivo

  • Lavinia

    Auguri, Giuliana. La lista sotto cui hai deciso di candidarti è quella che voterò. Apprezzo che una brava giornalista come te abbia scelto, in un momento così difficile soprattutto a sinistra, di metterci la “faccia”. E’ per questo che ti ringrazio, e mi auguro, contro le risse a sinistra, che al 4% necessario ci arrivi sia Sinistra e libertà che la lista anticapitalista: vorrebbe dire che una notevole fetta di popolo ha deciso di stare a sinistra, comunqe collocato.

  • http://www.movimentoperlasinistra.it/index.php?option=com_content&task=view&id=927 simpatizzante SeL

    a me non piaci .

    mi sembri decisamente un’ arrivista ed una tuttologa senza reali competenze e coerenza politica.

    Spero che SeL raggiunga il 4% ma che al centro la gara sia tra il giovane Battilocchio e l’astronauta Guidoni

  • monica

    Come donna me piace leggere questa decizione Giuliana!!!

    Pensaba qualche giorno fa che c’è generazioni de donne “desaparecidas” della scena polìtica en italia e sopratutto della sinistra.

    Sapere que tu sarai, possibilmente, en il parlamento europei è una irruzione a questo tempo di pasioni trizte.

    Auguri !!

  • mario

    cara Giuliana,
    stai sbagliando analisi e, di conseguenza, sbagli formazione politica.
    Sinistra e libertà cerca solo di superare il quorum ma non ha nessuna prospettiva polica,è anche peggio della sinistra arcobaleno vista la presenza dei craxiani.
    Mi dispiace ma mi hai deluso.
    Mario Novelli
    Azionista del Manifesto

  • Maria Cristina

    Apprezzo il tuo impegno. Penso che solo con l’unione di tutte le formazioni di sinistra si possa ottenere qualcosa. Non se ne può più dei vari “distinguo” che fanno ed hanno sempre fatto la fortuna dell’avversario.
    Per me prima si vince, poi magari si dibatte (magari a porte chiuse) dando voce ad un’unica scelta prevalente. Auguri di cuore!

  • Luigi

    Ti ho sentita vicina ai tempi della tua disavventura irachena, quando tu eri la a dare un contributo diretto alla causa della pace, rischiando in prima persona, mentre noi sfilavamo nei cortei provando solo impotenza e odio per questa guerra che, a noi che credevamo che un mondo migliore fosse possibile, ci ha mostrato il peggiore dei mondi impossibili.
    Dobbiamo imparare qualcosa dalle brutture del recente passato?
    Io ne ho guadagnato qualcosa in chiarezza di idee e in radicalità:
    Sulla guerra nessun compromesso, o con Gino Strada o con D’Alema; o in corteo per la PACE o a Piazza del popolo, e senza tante storie.
    Cosa mi rappresenta sinistra e libertà in tutto questo, se non la riproposizione di alleanze con partiti con i quali non condivido la mia scala di valori?
    Tu che certamente non sei insensibile a questi temi, puoi spiegarmi cosa speri di ottenere dalla prospettiva di una vicinanza al PD, che ha il brevetto della guerra umanitaria?
    Con affetto (sincero), ma anche con stupore.

  • http://mir.it/servizi/ilmanifesto/islamismo/ giuliana

    Ti ringrazio per la solidarietà del passato. Oggi penso di portare in Europa, se sarò eletta, lo stesso impegno e gli stessi valori per i quali mi sono battuta in questi anni. Tenterò di costruire al parlamento europeo gli schieramenti più larghi e trasversali per ottenere risultati concreti innanzitutto per la pace in Medioriente. Prenderò esempio da Luisa Morgantini, che appoggia la mia candidatura, e che in questi anni è stata capace di ottenere risultati impensabili. In sinistra e libertà oltre a me, capolista al centro, c’è anche Lisa Clark, pacifista storica e capolista nel nord est e questo dovrebbe darti il segno e il significato di queste liste.
    Purtroppo sulla via della pace i compromessi sono necessari e come dicevo solo costruendo ampi schieramenti si puiò pensare di fare qualcosa di più di una semplice testimonisnza. Sarebbe poi ora di smetterla di accusare Sinistra e libertà di vicinanza al Pd solo perché ci poniamo il problema di costruire una sinistra più larga. plurale, meticcia e non identitaria. Io non ho nulla a che vedere col Pd di cui non ho condiviso e non condivido i giudizi sulla guerra umanitaria e l’incapacità di individuare nella presenza militare il problema e non la soluzione dei conflitti. Detto questo non ho alcuna intenzione di rifiutare un confronto con le forze del socialismo europeo, scandinave e spagnole innanzitutto, per ricercare piattaforme di pace comuni. Sarebbe bene non dimenticare che il nostro avversario principale non è il Pd, ma la destra che governa in Europa e in Italia.

  • fadila

    Ciao Giuliana,
    sono una donna musulmana di origine siriana, vivo in Italia da moltissimi anni e sono sposata con un uomo italiano. Non sono d’accordo per niente con quello che tu scrivi sul velo, e non capisco come una donna come te, che si batte per uguaglianza e diritti civili, non riconosca a noi donne credenti musulmane il diritto di esercitare la nostra religione come crediamo, anche nel vestiaro. MA apprezzo molto le tue denuncie della condizione femminile in afghanistan, probleme che tocca anche me, e soprattutto apprezzo il tuo idealismo e la tua sincerita’. Quindi ti faccio i miei auguri piu’ sinceri e avrai il mio appoggio!

  • http://ankor.blogspot.com/ ank

    Non sei del mio partito, ma mi auguro che tutto l’arcipelogo della sinistra prenda tutti i voti necessari a continuare questa resistenza quotidiana.

    Auguri di cuore!