closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
losangelista

Affaire Fairey

Shepard_Fairey_fairuse


Ad essere supersitiziosi ci sarebbe da pensare al malaugurio. L’immagine iconica della campagna Obama, il celebre poster “solarizzato” in rosso e blu del presidente e’ al centro di una bufera legale che ha preso una brutta piega per l’artista-tagger  che lo ha disegnato. In verita’ la Associated Press ha sempre sostenuto che per realizzare il manifesto Shepard Fairey avesse usato senza autorizzazione su una fotografia scattata da Mannie Garcia, un  fotografo della AP durante un intervento dell’allora senatore presso il National Press club di Washington nel 2006. La causa intentata per danni dalla AP contro Fairey e’ diventata una cause celebre per artisti, attivisti e partigiani  della libera espressione creativa. Oltre ai numerosi colleghi, in difesa di Fairey e del suo “diritto di cronaca espressiva” era scesa in campo la task-force legale del Fair Use project della Stanford University e il processo previsto sembrava destinato a diventare un caso chiave per il cosiddetto fair use – il diritto ad usare immagini e contenuti preesistenti per legittimi scopi di espressione – gia’ al centro incandescenti battaglie sui diritti d’autore in particolre su internet dove sono  numerosi i paladini del cosidetto “creative commons” e l’interpretazione libertaria dei diritti d’autore nota come copyleft.  Fairey,  uno street artist con un lungo curriculum di lavori ai limiti della “legalita’ artistica”, aveva comunque sempre negato di aver utilizzato la foto indicata come fonte dalla AP ma di aver stilizztao un altro scatto dello stesso fotografo ed aveva a sua volta querelato la AP in base al “fair use”. Ieri ha ammesso di essersi effettivamente avvalso dell’immagine indicata dal’agenzia stampa e di aver in seguito falsificato alcuni documenti che lo confermavano. L’ammissione ha provocato il ritiro dal caso degli avvocati di Stanford e notevolmente indebolito la posizione legale di Fairey nella sua lotta per il diritto artistico.