closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rovesci d'Arte

Addio alla centenaria Louise Bourgeois

È scomparsa la scultrice francese Louise Bourgeois, una delle più grandi e significative figure del panorama artistico contemporaneo. Era nata a Parigi il giorno di Natale del 1911. Lo ha reso noto nella serata, «con profondo dolore» la Fondazione Emilio e Annabianca Vedova, proprio nel momento in cui si sta ultimando l’allestimento a Venezia della mostra di suoi inediti «Louise Bourgeois. The Fabric Works». L’artista partecipò a diversi correnti artistiche, dapprima negli Stati Uniti sotto l’influenza del surrealismo degli emigrati dall’Europa e dedicandosi, a partire dagli anni sessanta, alla lavorazione del metallo realizzando tra l’altro delle grandi installazioni. La sua popolarità aumentò con la partecipazione alla Documenta nel 1983 e alla Biennale di Venezia nel 1993. Il successo lo raggiunse quasi in vecchiaia. Nelle sue opere temi come sessualità, famiglia e solitudine, immagini trasfigurate del membro maschile nelle sue installazioni e poi la rappresentazione del concetto di maternità con enormi sculture a forma di ragno, forse la sua opera più nota, dal titolo “Maman”. La Tate Modern di Londra le ha dedicato un’ampia retrospettiva in occasione del suo novantacinquesimo compleanno (2007), destinata a continuare in diverse sedi di prestigio tra cui il Centre Pompidou. Alla Fondazione Emilio e Annabianca Vedona, il presidente Alfredo Bianchini e il curatore Germano Celant vogliono ricordare la grande energia e capacità creativa che hanno caratterizzato la sua ricerca visiva nell’arco della sua esistenza: «Per Louise la vita coincideva con la sua arte e nelle sue opere continua a vivere. Stiamo per inaugurare l’ultima esposizione nella quale è intervenuta attivamente, fino a due giorni fa, partecipando con sensibilità e passione a tutte le fasi della sua realizzazione » . La mostra che si aprirà venerdì prossimo nel Magazzino del Sale sulle Zattere rappresenterà così il primo grande omaggio postumo a questa artista centenaria.

  • mirko

    veramente una grande artista,con la qualita di essere arrivata tardi alla visibilita